Rondo 4v2 + Situazione Nell’articolo di oggi vedremo un Rondo + una successiva situazione per attaccare la porta. Sarebbe innanzitutto interessare soffermarsi sul tema: “da… Continua »

Rondo 4v2 + Situazione

Nell’articolo di oggi vedremo un Rondo + una successiva situazione per attaccare la porta.
Sarebbe innanzitutto interessare soffermarsi sul tema: “da che età proporlo”.

In Spagna questo genere di proposte vengono utilizzate già a partire dai primissimi anni della Scuola Calcio.
In Italia per molti questo è utopistico o non rientra negli obiettivi da perseguire.
Di sicuro c’è che le due Nazioni appena citate hanno una cultura calcistica molto diversa e quindi stabilire a priori a chi possa essere rivolto l’esercizio di oggi non è realistico.

Personalmente lo utilizzerei a partire dall’ultimo anno Pulcini fino ai Giovanissimi e valutando pure “in che fase della seduta proporlo”.
Potrebbe infatti essere utilizzato come attivazione tecnica o nella fase applicativa per valutare l’apprendimento di alcuni principi di gioco o di alcuni gesti tecnici.

Svolgimento

La struttura dell’esercizio è come quella che si vede nella figura che segue

Rondo 4v2 situazione

Creiamo un rettangolo di gioco (20×10 indicativamente) diviso in due metà uguali.
Le dimensioni, va ricordato, vanno sempre adattate al livello tecnico-tattico dei propri ragazzi.

Nel primo quadrato creiamo una situazione di 4v2 in cui gli attaccanti hanno l’obiettivo di mantenere il possesso del pallone per arrivare ad un bonus di passaggi (5-6-..).
Se i difensori recuperano palla dovranno segnare nella porticina di fronte a loro.

Raggiunto il bonus di passaggi, gli attaccanti dovranno segnare nella porta posizionata sulla linea di fondo del secondo quadrato e difesa dal portiere e dal terzo difensore.
Le possibilità su come attaccarla sono un’infinità. Vediamone alcune:

* 9 riceve palla e si gira per andare all’1v1
* 7 o 11 devono ricevere palla inserendosi nel secondo quadrato per l’1v1
* 9 deve ricevere palla e scaricare su 7 o 11 che vanno poi all’1v1 contro il terzo difensore
* si devono inserire 9 e uno tra 7 e 11 per il 2v1
* si devono inserire 9, 7 e 11 per il 3v1
* tutti e 4 gli attaccanti devono accompagnare l’azione nel secondo quadrato per il 4v1

Osservazioni

* se il difensore nel secondo quadrato recupera palla, verticalizza per gli altri due compagni che cercano il gol
* possiamo cambiare i tre difensori, con altri tre elementi, quando questi riescono a segnare nella porticina
* possiamo cambiare i difensori a tempo
* possiamo cambiare i difensori dopo un numero prestabilito di intercetti
* gli attaccanti possono giocare a tocchi vincolati (3-2-1) o liberi
* una possibile variante per i difensori: se recuperano palla in zona 1, durante il 4v2, cambiano di ruolo se riescono a segnare nella porticina o se riescono a consolidare il possesso giocando un passaggio in favore del terzo compagno a sostegno (introduciamo i concetti di verticalizzazione o consolidamento sul recupero)

Puoi rimanere ogni giorno aggiornato sui nuovi articoli di Ideacalcio seguendomi alla pagina Facebook di Ideacalcio

photo credit: IMG_4537 via photopin (license)