Attività di Base: dal gesto alla situazione – CdD e 1c1 Nell’articolo di oggi presento un’esercitazione che ho portato sul campo col mio gruppo di… Continua »

Attività di Base: dal gesto alla situazione – CdD e 1c1

Nell’articolo di oggi presento un’esercitazione che ho portato sul campo col mio gruppo di Piccoli Amici ultimo anno (2008) e che è rivolta anche a tutte le altre categorie dell’attività di base (Pulcini ed Esordienti).
L’obiettivo è quello di coniugare l’allenamento analitico sui cambi di direzione, con una successiva situazione di 1c1.. allenando quindi prima il gesto e poi la situazione, osservando se in quest’ultima viene sperimentato quanto appreso in precedenza.

Esercizio Integrato CdD e 1c1

Formiamo due file, con tutti i giocatori in possesso di palla. Se non abbiamo un pallone a testa, non è un problema. Basta che ce l’abbiano almeno i primi 3 della fila.
Non impiegherei più di 8-10 giocatori per esercizio. Con più giocatori predisporrei due campi di gioco.

I primi due giocatori partono contemporaneamente in guida della palla e al cono eseguono il cambio di direzione richiesto per poi calciare nella porticina alle loro spalle.

Lavoriamo principalmente sui CdD a 180°. Le possibilità sono innumerevoli:
* suola
* sotto punta
* taglio d’interno
* taglio d’esterno
* crujff
* step over
* ecc.

I due allievi si dirigono poi verso l’istruttore per contendersi il pallone messo nel mezzo e dar vita ad un 1c1.
L’istruttore può giocare palla rasoterra, rimbalzante o un po’ alta (a seconda delle capacità dei giocatori).

I due giocatori giocano per il gol in due porticine (quella laterale e quella in cui hanno calciato) o la conduzione a meta sulla terza (quella formata dai coni rossi).
Realizzare almeno un CdD perchè il punto sia valido.

Credit Immagine: http://www.tokyoweekender.com/wp-content/uploads/2013/07/Barcelona-Boys.jpg