Attività di Base – Esercizio Integrato – Trasmissione e 1c1 Nell’articolo di oggi presento un esercizio che ho portato sul campo col mio gruppo di… Continua »

Attività di Base – Esercizio Integrato – Trasmissione e 1c1

Nell’articolo di oggi presento un esercizio che ho portato sul campo col mio gruppo di 2008 (Piccoli Amici ultimo anno) e che è adatto-rivolto alle categorie dell’attività di base per l’appunto (Pulcini, Piccoli Amici ed Esordienti).

L’intento, come sempre in questo genere di proposte, è quello di integrare le competenze, creando un esercitazione che contenga sia un lavoro analitico, in questo caso relativo alla trasmissione e alla ricezione, sia situazionale (1c1).

Creiamo un corridoio centrale di dimensioni variabili in base alle capacità e all’età del proprio gruppo.
I giocatori si dispongono a coppie e sulle linee laterali, con due di queste che cominciamo simultaneamente l’esercizio (vedi figura).

Analitico Situazionale Trasmissione 1c1

Due coppie di giocatori iniziano a trasmettersi la sfera con l’obbligo di eseguire 2 tocchi.
Al primo segnale dell’istruttore, il giocatore in possesso nella prima coppia (quella più vicino alle porticine) diventa attaccante e si dirige verso le porticine per cercare il gol, ostacolato dal difensore.

Appena la prima coppia lascia la posizione, i giocatori dietro di loro in attesa prendono posizione e cominciano a trasmettersi la sfera.

Al successivo segnale, parte la seconda coppia.
La seconda coppia dovrà far attenzione a non impattare nella trasmissione della coppia precedente.
Quando i giocatori tornano in fila cambiano posizione di partenza (la prima coppia prende il posto della seconda e viceversa).

Possibili varianti

* l’attaccante dovrà dirigersi verso le porte il più velocemente possibile. Se il difensore lo tocca con le mani l’azione finisce

* se abbiamo a disposizione “molti” giocatori, posizioniamo una terza coppia che si trasmette la sfera

* il gol è valido solo se l’attaccante supera in dribbling il difensore

* sostituire le due porticine con una porta difesa dal portiere

* collocare una linea di tiro che l’attaccante non può superare per cercare il gol

Credit Immagine: http://blog.mageerehab.org/wp-content/uploads/2014/06/194332_6517.jpg