Dall’Analitico al Situazionale: Controllo Orientato, Dribbling e 1c1 L’esercitazione è un’evoluzione di un’altra esercitazione che potete vedere a questo Link Entrambe le proposte sono rivolte… Continua »

Dall’Analitico al Situazionale: Controllo Orientato, Dribbling e 1c1

L’esercitazione è un’evoluzione di un’altra esercitazione che potete vedere a questo Link

Entrambe le proposte sono rivolte alle categorie Pulcini, Esordienti e magari anche ai Giovanissimi.

Nell’esercizio di oggi lavoriamo però in modo differente sugli angoli dei cambi di direzione.

Posizioniamo 2 sagome laterali (per le sagome si possono utilizzare 2 paletti messi a X) e posizioniamo 2 file opposte ad una distanza di circa 15-20m, impegnando 4-5 allievi per stazione (2 da una parte e 2 o 3 dall’altra). Nel caso avessimo 10 giocatori possiamo organizzare 2 stazioni.

Materiale necessario: 1 pallone più qualcuno di scorta, 2 sagome (4 paletti) e 6 coni

Step I

Il primo giocatore in possesso di palla si dirige verso una delle 2 sagome laterali ed esegue una finta o un cambio di direzione con un angolo di 45°. L’istruttore indicherà anzitempo la gestualità richiesta. Possiamo utilizzare molte delle proposte del Coerver Coaching o introdurre qualche finta di qualche campione. Ai bambini piace moltissimo immedesimarsi nei loro “campioni”.

Eseguita la finta o il cambio di direzione si trasmette palla alla fila opposta e si cambia fila. Chi riceve dovrà orientare il suo controllo verso la sagoma opposta per poi eseguire, in prossimità di essa, la medesima gestualità

Possiamo lavorare in un primo momento con delle finte richieste dal tecnico e in un secondo momento lasciando spazio alla fantasia degli allievi.

Scuola Calcio dall'analitico al situazionale controllo-passaggio dribbling

 

Step II

Ora togliamo le 2 sagome e posizioniamo 3 porticine di 2m formate con dei coni o cinesini.
In questa seconda parte dell’esercitazione andiamo a lavorare con maggior intensità e mettiamo in situazione il primo step.

Il primo giocatore parte in guida della palla verso una porticina e una volta superata trasmette palla alla fila opposta per portare pressione al ricevente. Quest’ultimo dovrà orientare il suo controllo verso una delle altre 2 porticine con l’obiettivo di attraversarla in conduzione, contrastato dal giocatore che gli ha passato palla.

Una volta attraversata la porticina, l’esercitazione continua con il passaggio e la successiva pressione per l’1c1.
Se il difensore ruba palla la trasmette al successivo giocatore della fila di fronte che, ricevuta palla, si dirige verso una porticina, passaggio e 1c1 con la fila opposta

Scuola Calcio dall'analitico al situazionale controllo-passaggio dribbling(2)

 

 

Credit Immagine: http://www.gazetafenestra.pl/wp-content/uploads/2015/10/thedugouttv.jpg