Scuola Calcio: Progressione Controllo Orientato, migliorando la Visione Periferica Premessa Oggi sono a ripresentarvi un mio vecchio articolo a cui ho dato una “rinfrescata” grafica… Continua »

Scuola Calcio: Progressione Controllo Orientato, migliorando la Visione Periferica

Premessa

Oggi sono a ripresentarvi un mio vecchio articolo a cui ho dato una “rinfrescata” grafica e al quale ho aggiunto qualche variante.
Si tratta di una progressione dall’analitico al situazionale in cui il macro-obiettivo è il controllo orientato, sviluppando e stimolando il canale visivo.

Questa progressione, composta da esercitazioni piuttosto “classiche” (niente di nuovo quindi) può essere a mio avviso proposta a partire dal primo anno Pulcini, fino agli Esordienti, valutando sempre attentamento quello che è il livello del proprio gruppo.
Le proposte infatti dovranno risultare allenanti e quindi se da un lato non dovranno risultare troppo facili, dall’altro non dovranno neppure essere troppo difficili.

Questa progressione è composta da una prima parte analitica, una seconda di tecnica applicata ed infine da un’esercitazione situazionale

 

Svolgimento

In questo primo step vediamo un lavoro analitico proprio sul controllo orientato.
Gli allievi sono disposti a coppie con un pallone.
La distanza tra i 2 allievi è di 10-12m. Blu passa a rosso e quando la sfera è in prossimità del “cinesino” più vicino al compagno (posto a 2m dal birillo del compagno) alza una mano per indicare una delle 3 gestualità del gioco “sasso-carta-forbice”.

Rosso, prima di eseguire il controllo o nel momento del controllo, dovrà dire a voce alta quale “gestualità” ha indicato il compagno. Rosso esegue quindi  un controllo orientato ( in fig. esterno sx o interno dx) per spostarsi dall’altra parte del birillo e per trasmettere palla a blu con le stesse modalità con cui blu ha trasmesso a rosso.

Nota: possiamo aumentare la distanza tra il cinesino e il cono. In questo modo chi riceve palla avrà un margine di tempo maggiore per alzare la testa e controllare il pallone.

 

Progressione Controllo Orientato e Visione periferica

Si consiglia di cambiare il senso di lavoro per trasmettere di destro con controllo di esterno dx o d’interno sinistro

Varianti

-invece di lavorare con “sasso-carta-forbice”, chi trasmette la sfera indica un numero da 1 a 5 con la mano
-chi passa la palla alza il braccio destro o sinistro. Chi riceve dovrà dire a voce alta quale braccio è stato alzato
-chi passa la palla effettua poi un passo in una delle 4 direzioni (avanti, dietro, sinistra, destra) e chi riceve dovrà dire in quale direzione sè spostato il compagno

Secondo step – tecnica applicata –

Progressione Controllo Orientato e Visione periferica(2)

Formiamo 2 squadre e posizioniamole ai 2 lati della porta. A 10-12m di distanza dalla porta (la distanza comunque varia a seconda dell’età dei ragazzi) costruiamo un rettangolo 8×4
L’esercizio comincia col giocatore blu al tiro e quindi un giocatore rosso comincia in porta.

Il primo giocatore blu parte in sprint fino ad aggirare il cono blu e una volta aggirato entra nel rettangolo. Il suo primo compagno in fila, con palla in mano, visto il compagno entrare nel rettangolo, calcia a parabola in favore del compagno.

Chi va al tiro dovrà farlo con un massimo di 2 tocchi e rimanendo dentro il rettangolo. Bisognerà quindi controllare la palla calciata a parabola dal compagno per poi tirare in porta

Chi tira va poi immediatamente in porta perchè il primo giocatore rosso parte sul controllo di blu (prima del tiro) per portarsi nel rettangolo a ricevere il passaggio del compagno. Vince la squadra che segna più reti in un tempo prestabilito.

Solleciatare il controllo orientato anche sulla ricezione su palla alta.
Sollecitare l’uso del piede meno debole per controlli o tiri

Varianti

-la palla può essere inviata nel rettangolo con le mani o coi piedi rasoterra
-ci si porta nel rettangolo eseguendo un breve percorso di rapidità, come uno slalom tra dei paletti o degli appoggi tra gli spazi

Terzo step – situazionale –

Progressione Controllo Orientato e Visione periferica(3)

Situazione di gioco: di 1v1 dopo controllo orientato.
Il giocatore rosso si trova all’interno di un rettangolo 5×3 e riceve il passaggio da blu (difensore). Il difensore, nel momento del passaggio apre il braccio destro o sinistro, indicando all’attaccante se orientare il controllo verso destra o verso sinistra. Subito dopo il passaggio parte in velocità per attaccare rosso.

L’attaccante dovrà quindi orientare il suo controllo verso la direzione richiesta dal difensore e uscire quindi sul lato richiesto. Si procede poi con una sitazione di 1v1 con l’attaccante che cerca la rete nella porta difesa dal portiere. Cambio ruoli dopo ogni azione

Una variante può essere che blu chiama ad alta voce il colore di una delle 2 porticine laterali e l’attaccante orienta il suo controllo verso la porticina indicata. Una seconda variante vede l’attaccante uscire sulla porticina del colore opposto indicato dal difensore

Per rimanere ogni giorno aggiornati sui nuovi contributi di Ideacalcio seguimi alla pagina Facebook Ideacalcio che trovi a questo Link

photo credit: IMG_1084 via photopin (license)