Mini-Possessi per Attività di Base: 2c2+J (tre proposte) Nell’articolo di oggi presento tre esercitazioni rivolte all’attività di base e più nello specifico alla categoria Pulcini… Continua »

Mini-Possessi per Attività di Base: 2c2+J (tre proposte)

Nell’articolo di oggi presento tre esercitazioni rivolte all’attività di base e più nello specifico alla categoria Pulcini ed Esordienti. Assolutamente da non escludere un loro utilizzo anche nelle categorie dell’attività agonistica, Giovanissimi e Allievi.

Si tratta di tre Mini-Possessi strutturati in maniera molto simile ma che differiscono sostanzialmente per la posizione del Jolly. Come noterete nelle figure, ogni esercizio è stato strutturato su due campi adiacenti, in modo da poter controllare simultaneamente più allievi.

Giocatori necessari per ogni campo: 5.

Spazio di gioco: rettangolo 20×10 diviso in due metà campo.

Proposta Numero Uno – 2c2+J libero

Situazione di 1c1 nelle due metà campo + Jolly libero di muoversi sulle due metà campo. Obiettivo realizzare almeno 5 passaggi prima di poter segnare in una delle due porticine. Possibilità di interscambio tra i 2 attaccanti in possesso. La squadra in possesso può invertire la posizione dei due attaccanti, in conduzione o con palla al Jolly.

La situazione di 1c1 dovrà sempre essere rispettata nelle due metà campo. Sarà il Jolly a decidere dove muoversi.

Variante: il (J) non può essere ostacolato/contrastato ma gioca ad un massimo di 2 tocchi e non può segnare

Focus:

  • smarcamento
  • mobilità

Proposta Numero Due – 2c2+J al Centro

In questo esercizio oltre alle due metà campo viene costruita una striscia centrale di circa 5 metri.

Situazione di 1c1 nelle due metà campo esterne più un Jolly che gioca nella zona centrale. Obiettivo realizzare almeno 5 passaggi prima di poter segnare nella porticina. Interscambi possibili tra gli attaccanti in possesso e tra gli attaccanti e il Jolly. L’importante è che vi sia sempre un elemento su ognuna delle tre zone. Quindi si potrà verificare che il Jolly esce dalla zona centrale e un attaccante ne prende il suo posto.

Recuperata palla, giocarla velocemente sul Jolly. Il giocatore che gioca nella zona centrale non può essere contrastato.

Focus:

*smarcamento;

*restare sempre d’aiuto al compagno;

*con palla nel settore più lontano, trovare il modo per essere comunque d’aiuto;

*non smarcarsi sempre vicino alla palla.

Proposta Numero Tre – 2c2+J nella metà campo Difensiva

Situazione di 1c1 sulle due metà campo + Jolly nella metà campo difensiva. Possibilità di interscambio tra i 2 attaccanti in possesso. Il (J) invece non può cambiare settore. Realizzare almeno 5 passaggi prima di poter segnare nella porticina.

Riconquistata palla, giocarla il più velocemente possibile al Jolly. Solo da questo momento inizia il conteggio dei 5 passaggi.

Variante: il (J) può rimanere da solo a sostegno (2 attaccanti possono alzarsi nella metà campo offensiva)

Focus:

*smarcamento

*ricominciare l’azione

Osservazioni

La prima proposta, rispetto alle altre due, ha un grosso vantaggio, la doppia possibilità per segnare. Il posizionare due porticine offre maggiori possibilità agli attaccanti ma al tempo stesso introduce nuove scelte da compiere.

Per quello che ho potuto osservare in questi anni, una delle nozioni più difficili da trasmettere agli allievi è quella di essere sempre d’aiuto al compagno in possesso. Se da un lato ciò è più facilmente assimilabile per i giocatori più vicini alla palla, non lo è altrettanto per quelli apparentemente scollegati dal gioco, in termini di distanze. “Anche se sono lontano dalla palla devo trovare il modo per essere d’aiuto al Gioco“.

Credit Immagine: https://files.proyectoclubes.com/sporting/201612/662x372a_29134611laliga-promises.jpg