Scuola Calcio: “1v1 a Raffica più Smarcamento e 1-2” Premessa Esercizio che ho sviluppato col mio gruppo di 2006. Lo consiglio dal primo anno Pulcini… Continua »

Scuola Calcio: “1v1 a Raffica più Smarcamento e 1-2”

Premessa

Esercizio che ho sviluppato col mio gruppo di 2006.
Lo consiglio dal primo anno Pulcini in poi, in quanto richiede buone capacità tecniche, coordinative (per quel che riguarda in particolare l’orientamento nello spazio) e attentive

Svolgimento

Il campo di gioco viene preparato come quello che si vede nella figura che segue

Ideacalcio test 3

Dopo aver delimitato il campo di gioco (circa un 20×20), ai 4 angoli del campo formiamo 4 quadrati e sul vertice più interno al quadrato posizioniamo una sagoma (bastano 2 paletti messi a X).
L’esercizio può essere svolto con 1 o 2 palloni, a seconda del numero di bambini presenti.
La proposta era infatti nata e pensata con 1 solo pallone ma visti i tempi di attesa ho pensato subito di inserire un secondo pallone, rendendo l’esercitazione molto più dinamica e con un carico cognitivo maggiore.

Al centro di ogni quadrato vengono inizialmente collocati 1 o 2 “giocatori”, mentre 2 coppie si sfidano nel mezzo per un duello 1v1.
L’attaccante (blu) dovrà superare l’opposizione del diretto avversaria per trasmettere palla ad uno dei 4 bambini collocati al centro del quadrato.

Nota: siccome l’ho proposto, vi posso assicurare che questa è una delle difficoltà maggiori, in quanto i bambini tenderanno a posizionarsi davanti alla sagoma e quindi fuori dal quadrato.

Una volta trasmessa palla ad uno dei compagni nel quadrato, il nuovo possessore entra dentro il campo per sfidare il difensore e chi ha giocato palla fuori va nel quadrato dove ha trasmesso palla.

Attenzione: il neo-possessore non potrà passare il pallone al quadrato dal quale è partito, ma solamente in uno degli altri 3.
Cosa succede se il difensore ruba la palla?? Si invertono immediatamente i compiti e l’attaccante che ha perso palla diventa un difensore.

Consiglio

Consiglio all’istruttore di tenere a portata di mano diversi palloni perchè durante il gioco questi usciranno molto frequentemente o per un controllo sbagliato, o per un contrasto o ancora per una trasmissione o ricezione errata. Ecco allora che se la palla esce, l’istruttore ne inserirà un’altra in favore della coppia che stava giocando

Evoluzione

In una fase successiva possiamo inserire anche l’1-2 tra gli obiettivi.
Giocando palla al compagno nel quadrato, quest’ultimo ce la restituisce per poi andarla a ricevere nello spazio prendendo in mezzo la sagoma

Ideacalcio test 4

Punti Chiave:

-Il lavorare con 2 palloni, anzichè 1, aumenta notevolmente il carico cognitivo e migliora la visione periferica, in quanto gli allievi dovranno cercare di mantenere nel loro campo visivo 2 palloni.

-L’attenzione viene inoltre stimolata dallo “stare in fila” mantenendo un livello di attenzione piuttosto alto per essere sempre pronti a ricevere il passaggio del/dei compagni

-Importante anche sottolineare come a volte non sarà sempre necessario sfidare il diretto avversario, bensì, in caso di compagno in zona luce, gli si potrà anche trasmettere il prima possibile la sfera

-Altro aspetto su cui lavorare è appunto la ricerca della zona luce. Il compagno nel quadrato, vedendo l’attaccante intento a trasmettergli la palla, dovrà spostarsi “da dietro” la sagoma (cono d’ombra) per farsi trovare su una linea di passaggio sicura

-Osservare il comportamento del difensore nella variante con l’1-2. Dopo che l’elemento nel quadrato ha giocato il passaggio verso il compagno che sta uscendo, il difensore va a contrastare l’elemento al centro del campo o va ad intercettare il passaggio nello spazio per chi entra??

Puoi rimanere ogni giorno aggiornato sui nuovi contenuti di Ideacalcio seguendomi alla pagina Facebook Ideacalcio che trovi a questo link

Credit Immagine: http://www.calcionazionale.it/images/2013-14/barcellona_giovanili.jpg