Scuola Calcio: Apprendimento Tecnico-Tattico Utilizzando le Parole Chiave – Dentro e 1v1 Premessa Io l’esercizio l’ho svolto con il mio gruppo di Piccoli Amici (06-07).… Continua »

Scuola Calcio: Apprendimento Tecnico-Tattico Utilizzando le Parole Chiave – Dentro e 1v1

Premessa

Io l’esercizio l’ho svolto con il mio gruppo di Piccoli Amici (06-07). Come ho più volte detto è un buon gruppo, per capacità tecniche e coordinative, chiaramente se paragonato agli altri gruppi che abbiam fin quì incontrato.
A chi mi dice: ” Non pensi sia prematuro inserie le Parole Chiave in questa fascia d’età?”, rispondo sul campo..
..con un esercizio abbastanza semplice nella sua struttura e che permette ai bambini di sperimentare la situazione di 1v1 e al tempo stesso di imparare una “parola nuova”

L’utilizzo delle Parole Chiave è a mio avviso un facilitatore dell’apprendimento e non un punto a suo sfavore. L’utilizzo poi di un linguaggio condiviso permette agli allievi e all’istruttore di farsi capire molto più velocemente.
Ai bambini ho solamente spiegato, semplificando il concetto, che la parola “dentro” corrisponde ad un passaggio verso il centro del campo.
L’utilizzo delle parole chiave rientra nella metodologia di lavoro proposta dal grande mister Massimo de Paoli

Svolgimento

L’esercizio è quello che si vede nella figura che segue

Scuola Calcio Apprendimento Tecnico-Tattico Parola Chiave Dentro 1v1

Una porta difesa dal portiere e che possiamo cambiare a tempo per dar la possibilità a tutti di sperimentare un ruolo “diverso”.
Tre file, ognuno in possesso di palla, distanti ognuna circa 3-4m da una porticina larga 2m.
L’esercizio inizia con rosso che si posiziona in modo tale da poter ricevere il passaggio di blu tra la porticina e per farlo dovrà chiamare “dentro”, altrimenti blu non gli potrà trasmettere palla

Rosso ritrasmette palla a blu (chiude in pratica l’1-2, a 2 tocchi o di prima) e prima di affrontarlo si può chiedere al difensore (rosso) di toccare il cono giallo in mezzo al campo. Oppure più semplicemente si può dire al difensore che potrà contrastare l’attaccante solamente dopo che questi ha ricevuto palla.
L’attaccante ha 5-6″ per concludere in porta. Se il difensore recupera palla l’azione finisce.

Ad azione conclusa, blu diventa il nuovo difensore e dovrà ricevere palla da bianco chiamando “dentro”, chiudendo l’1-2 per poi giocare l’1v1.
In sostanza chi attacca diventerà il difensore alla prossima azione. Bianco andrà poi da rosso e rosso da blu e via dicendo.

Punti Chiave:

-L’importanza dell’1v1. Ricercare azioni rapide e fantasiose
-L’esercizio ci permette di migliorare la comunicazione e già la tonalità di voce di un bambino ci può dare alcune indicazioni sul tratto della sua personalità
-L’esercizio è molto interessante anche per quel che concerne la trasmissione di palla. Infatti il ricevente potrà ricevere palla solamente rispettando la traiettoria di passaggio fornita dalla porticina

Puoi rimanere ogni giorno aggiornato sui nuovi contenuti di Ideacalcio seguendomi alla pagina Facebook Ideacalcio che trovi a questo link

Credit Immagine: http://www.storiedicalcio.altervista.org/images/Subbuteo3.jpg