Allenamento Scuola Calcio: Impara a vedere lo SPAZIO L’esercitazione mi è venuta in mente vedendo il CASTELLO di Mister Massimo De Paoli e vedendo le… Continua »

Allenamento Scuola Calcio: Impara a vedere lo SPAZIO

L’esercitazione mi è venuta in mente vedendo il CASTELLO di Mister Massimo De Paoli e vedendo le difficoltà che trovano i ragazzi nel saper vedere lo spazio, nel “leggere” uno spazio libero da attaccare o da liberare.
Ne consegue che questa capacità, di occupare efficacemente lo spazio, va allenata fin da piccoli.

L’esercitazione, impostata in forma ludica come da figura, può essere utilizzata anche nella Scuola Calcio.

Si costruisce un grande spazio, 30×30 potrebbe essere..ma dipende molto dal numero di ragazzi a disposizione.

All’interno di questo spazio, si costruiscono degli “sottospazi” (vedi fig.):
-1 di forma rettangolare piuttosto grande posto nella zona centrale, con 4 porticine di 1m, una su ogni lato
-altri, il numero è variabile, di forme e dimensioni che possono essere differenti

Scuola Calcio Lo vedi lo spazio

NOTA:
in figura ho creato 4 spazi di forma e dimensioni differenti. Uno spazio rettangolare, piuttosto che triangolare o quadrato, non è visto allo stesso modo da un bambino..stesso discorso per le dimensioni (più grandi-più piccole) o ancora per gli oggetti utilizzati per formare gli spazi (coni, cinesini, ostacoli).
Ad ogni spazio più piccolo si può poi assegnare un nome per renderlo più facilmente riconoscibile ai ragazzi. Visto che stiamo parlando di “spazio”, perchè non attribuire nomi di pianeti-satelliti e stelle?? (è solo una provocazione)

LE CONSEGNE:

Il gioco può essere eseguito prima senza palla, poi con palla in mano (il solo tenere un oggetto in mano modifica l’attenzione dei ragazzi) ed infine con la palla tra i piedi (guida della palla).

I bambini si muovono all’interno dello spazio più ampio facendo attenzione che:

STEP I
un solo bambino per volta e sempre, sia all’interno del rettangolo centrale
– se, anche solo per 1″, ci sono 2 o più bambini o nessuno, all’interno del rettangolo centrale, tutti i bambini hanno perso

STEP II
-per entrare ed uscire nel rettangolo centrale, i bambini dovranno attraversare una delle 4 porticine

STEP III
-per entrare ed uscire nel rettangolo centrale, i bambini dovranno attraversare la medesima porticina

STEP IV
-per entrare ed uscire nel rettangolo centrale, i bambini dovranno attraversare 2 porticine opposte

STEP V
-si cominciano ad utilizzare anche gli altri spazi, un bambino sempre nel rettangolo centrale e 1 sempre in “Venere”; si possono utilizzare fino a 3-4 spazi contemporaneamente, dipende dal numero di allievi a disposizione

STEP VI
-possiamo utilizzare stili di corsa differenti all’interno di ogni spazio

STEPV VII
– differenziamo le entrate ed uscite su ogni spazio: nel rettangolo centrale si esce su un lato e chi entra lo fa dal lato opposto; in “Venere” si esce su un lato e chi entra lo fa dal medesimo lato; nella “Luna” entrata ed uscita sono libere

OSSERVAZIONI:

I bambini capiscono ben presto che il primo problema da affrontare sarà quello di mettersi d’accordo su quando uscire e quando entrare e su chi entra sullo spazio liberato..dopo solo 1′ ho SENTITO bambini esclamare “dobbiamo parlarci” .
L’esercizio quindi diventa utilissimo anche per migliorare la comunicazione che sarà prima VERBALE e nel corso dell’apprendimento potrò diventare NON VERBALE.
Abbiamo scelto di utilizzare per convenzione le parole “ESCO” – “ENTRO”

Credit Immagine: http://www.100bimbi.it/uploads/bambini-giocano-a-pallone.jpg