Esercitazione per la Scuola Calcio ma anche per il sett.giovanile: Lavoro sullo smarcamento e sugli inserimenti Premessa L’articolo di oggi è la rivisitazione grafica di… Continua »

Esercitazione per la Scuola Calcio ma anche per il sett.giovanile: Lavoro sullo smarcamento e sugli inserimenti

Premessa

L’articolo di oggi è la rivisitazione grafica di una mia vecchia proposta che avevo sviluppato sul campo con  una squadra di pulcini all’ultimo anno che seguivo da ormai due anni. A mio avviso è adatta dal secondo anno pulcini fino agli esordienti ma magari può essere proposta anche ad alcune squadre di giovanissimi. A seconda della categoria possiamo naturalmente avere richieste differenti da parte del tecnico, con un carico cognitivo che dovrà essere modulato a seconda delle capacità dei propri giocatori.

Una soluzione potrebbe essere quella di  aumentare gradualmente il numero di oppositori. Io ho impostato l’esercitazione per un 5v2 ( 4 + portiere) ma con gruppi particolarmente “abili” possiamo lavorare anche col 5v3 fino ad arrivare al 5v4

Naturalmente le dimensioni del terreno di gioco e dei quadrati che vedremo in seguito sono di dimensioni variabili a seconda del livello tecnico-tattico degli allievi con cui lavoriamo

Svolgimento

Scuola Calcio Lavoro sullo smarcamento e sugli inserimenti

Si formano due squadre. Una composta da 4 giocatori più il portiere e l’altra da 2 oppositori.
La squadra a difesa della porta, blu, avrà l’obiettivo di mantenere il possesso con l’aiuto del portiere, in situazione di 5v2.
La finalità del mantenimento del possesso  sarà quella di servire un compagno all’interno di uno dei 3 quadrati posizionati come da figura.

La squadra blu ottiene 1punto ogni volta che un compagno, ricevuta palla all’interno di un quadrato, la rigioca fuori per un compagno. Quindi non basterà ricevere nel quadrato per ottenere il punto.

Possiamo introdurre un’ulteriore regola: “ricevuta palla nel quadrato, bisognerà rigiocarla per un altro compagno (non per lo stessa che ci ha giocato palla)”

Non si potrà stare per più di 3″ all’interno dei quadrati

Si assegnano invece 3punti nel caso si riesca a trovare la giocata sull’interscambio (richiesta un po’ difficile per dei pulcini ma ci si può provare). Ovvero, compagno nel quadrato – giocata nel quadrato – compagno che esce e altro compagno che s’inserisce per ricevere il passaggio.

Scuola Calcio Lavoro sullo smarcamento e sugli inserimenti(2)

Se gli oppositori riescono a recuperare palla dovranno segnare nella porta difesa dal portiere.
Qui si inserisce un concetto importante. La squadra che ha perso palla non arretra a difendere ma essendo in situazione di superiorità numerica difende-attaccando. Attua quindi un’immediata pressione sulla perdita del pallone (fase di transizione negativa)

Nota: Si cambiano gli oppositori a tempo, in modo che tutti giochino in fase di possesso e di non possesso

Osservazioni

La disposizione dei 3 quadrati permette gli inserimenti in fascia dei 2 laterali e lo smarcamento sul corto o in ampiezza del vertice avanzato.

Fondamentale risulterà l’immediato supporto-aiuto che i compagni forniranno al giocatore che ha ricevuto palla nel quadrato.

Per rimanere ogni giorno aggiornati sui nuovi contributi di Ideacalcio seguimi alla pagina Facebook Ideacalcio

Credit Immagine: http://3.citynews-forlitoday.stgy.it/~media/originale/24845023274722/scuola-calcio-2.jpg