Scuola Calcio: Messa in Azione con un’Attività Ludica-Coordinativa-Tecnica Premessa Questa è la versione, applicata al calcio, di un gioco che propongo nelle scuole elementari da… Continua »

Scuola Calcio: Messa in Azione con un’Attività Ludica-Coordinativa-Tecnica

Premessa

Questa è la versione, applicata al calcio, di un gioco che propongo nelle scuole elementari da diversi anni.
L’obiettivo è semplice, raccogliere più materiale della squadra avversaria dopo aver eseguito un breve percorso motorio.. le varianti però possono essere molte e ho pensato quindi di adattarlo al calcio.

L’ho quindi proposto, come messa in azione, al mio gruppo di Piccoli Amici (06-07) ma può essere proposto tranquillamente a tutta l’attività di base.
Gli obiettivi sono quelli della messa in azione con un’attività a carattere ludico, coordinativo e tecnico (per quanto riguarda il gioco del calcio)

Svolgimento

Formiamo 2 squadre e creiamo un campo di gioco come da figura che segue

Messa in Azione Attività Tecnica Coordinativa Ludica

Al via dell’istruttore il primo allievo di ogni squadra (possiamo formare anche 3 squadre se abbiamo molti bambini.. ma anche molto materiale..) parte per arrivare sul pallone posto a circa 5m e giunto su questo esegue 2 “gestualità sul cono”. Possiamo proporre qualche lavoro del Coerver Coaching, come per esempio il “richiamo a v”.
Lascia poi la palla, corre a saltare l’ostacolino ed entra nel campo per raccogliere un qualsiasi oggetto (conetti, casacche, palloni, ecc..).

Torna indietro effettuando uno slalom tra 3 birilli e degli appoggi rapidi su una “speed ladder”.
Torna a dare il “5” al compagno successivo che parte a sua volta. Vince la squadra che raccoglie più materiale.

Osservazioni e Varianti:

-Nel caso avessimo molti bambini, oltre alla possibilità di fare 3 squadre, possiamo pensare di anticipare la partenza del bambino successivo. Quando il primo inizia lo slalom tra i coni, parte il secondo bambino. Tra l’altro, in questo modo, alleniamo anche l’attenzione coi bambini più piccoli. Infatti, chi attende in fila (comunque non più lunghe di 6 bambini) dovrà rimanere attento per vedere quando il suo compagno inizia lo slalom

-Possiamo assegnare punti differenti ai vari oggetti. Vi assicuro che coi più piccoli, non sempre hanno l’attenzione/furbizia per raccogliere subito quelli che valgono più punti

-Sulla “speed ladder” consiglio appoggi semplici e molto veloci, come 1appoggio, 2appoggi e saltelli mono o bipodalici. Già i bambini saranno portati a prestarvi poca attenzione per la fretta di tornare in fila, se poi proponiamo appoggi piuttosto complessi, la buona riuscita sarà certamente a rischio.. non dimentichiamoci che è una fase di attivazione con una componente ludica. Quindi, se gli appoggi non sono proprio corretti, non ne farei un dramma personalmente.

-Chiaramente la parte motoria dell’esercizio può essere modificata con infinite varianti. Al posto della speed ladder possiamo utilizzare dei cerchi per lavorare sull’equilibrio dinamico oppure possiamo sostituire l’ostacolo per il salto con un paio di ostacolini in cui dover strisciare

Puoi rimanere ogni giorno aggiornato sui nuovi contenuti di Ideacalcio seguendomi alla pagina Facebook Ideacalcio che trovi a questo link

Credit Immagine: http://www.nuovascintilla.com/images/stories/027/bambini_che_giocano.jpg