Scuola Calcio: Trasmissione e Controlli orientati utilizzando il “Dentro-Fuori” L’articolo è la rivisitazione di una mia vecchia proposta pubblicata su Ideacalcio ormai 4 anni fa.… Continua »

Scuola Calcio: Trasmissione e Controlli orientati utilizzando il “Dentro-Fuori”

L’articolo è la rivisitazione di una mia vecchia proposta pubblicata su Ideacalcio ormai 4 anni fa.
Esercizio che avevo sviluppato sul campo con una squadra di Pulcini all’ultimo anno e che ricordo, ancora oggi, era riuscita a raggiungere gli obiettivi desiderati.
La proposta può essere un buon strumento da inserire nella fase di attivazione pre-gara.

Si costruisce un quadrato o un rettangolo di dimensioni variabili a seconda delle capacità del proprio gruppo di allievi. Sarebbe ideale lavorare su un rettangolo, in quanto più verosimile alla situazione di gioco

Giocatori necessari: almeno 6, disposti come da figura, 4 sui lati e 2 all’interno.

Il gioco inizia con la palla in possesso di uno dei 2 giocatori interni. Il giocatore (A) trasmette palla a (B) ed esce a prenderne il suo posto. (B) controlla e trasmette a (C) che con un controllo orientato si “orienta” verso il compagno successivo, (C), per trasmettergli palla.
L’istruttore indicherà anticipatamente se lavorare in senso orario o anti-orario.

scuola-calcio-trasmissione-ricezione-dentro-fuori

Il giocatore (B), che ha giocato palla “dentro”, entra a prendere il posto di (A) e così via.
Se si gioca “fuori” si esce, se si gioca “dentro” di entra.

Al fischio dell’istruttore si cambia il senso della circolazione della palla.

Una prima variante consiste nel posizionare alcuni coni al centro dello spazio di gioco, disposti come da figura. Introduciamo il concetto di “ricerca della zona luce” per ricevere palla.

I giocatori che riceveranno il passaggio, all’interno, dovranno farlo prestando attenzione a non rimanere “oscurati” dai coni (uscire dal cono d’ombra) e chi riceve il passaggio all’esterno dovrà trovare una linea di passaggio libera

Scuola Calcio Trasmissione Ricezione Dentro-Fuori(2)

Coi più grandi possiamo anche lavorare sui controlli ad aprire o a chiudere, condizionando il tipo di controllo (ad es. solo controlli ad aprire o solo a chiudere)

Altro aspetto che può essere inserito è quello dell’utilizzo delle Parole Chiave, che non sono altro che dei “facilitatori dell’apprendimento”, utili, agli allievi, per trovarsi con maggior facilità sul terreno di gioco.

Chi riceve all’interno dovrà farlo chiamando “dentro” e chi riceve all’esterno dovrà farlo col messaggio “fuori”.

L’utilizzo delle parole chiave permette di avere un linguaggio condiviso tra tutti gli allievi. Inoltre ci permette di lavorare sulla comunicazione verbale, aspetto che ritengo estremamente importante.

Un’altra interessantissima variante, da utilizzare con un gruppo “abbastanza pronto”, può essere quella di sostituire i coni con un difensore attivo nel mezzo, creando di fatti una sorta di Rondo.

Credit Immagine: https://i.ytimg.com/vi/pRZ-2MOEivM/maxresdefault.jpg