Portieri – Attività Agonistica: Allenamento numero 21 Ventunesimo appuntamento con la sezione dedicata al mondo dei portieri dell’attività agonistica. Rubrica che ricordo essere curata dall’amico… Continua »

Portieri – Attività Agonistica: Allenamento numero 21

Ventunesimo appuntamento con la sezione dedicata al mondo dei portieri dell’attività agonistica.
Rubrica che ricordo essere curata dall’amico Andrea Brunello, attuale allenatore del settore giovanile della Spal.

Con la seduta di oggi andiamo a completare la progressione sulla rialzata omologa andandola ad applicare in modo situazionale, simulando una classica situazione gara con un primo intervento laterale, una rialzata per riprendere la posizione e la ricerca della posizione ottimale su una trasmissione palla avversaria.

Svolgimento

Portieri numero 21 bis

1. Il portiere rosso, posizionato in porta eseguirà, come anticipato precedentemente, un primo intervento alla sua dx su palla calciata dal mister;
2. Dopo il primo intervento questi si rialzerà sul lato omologo per recuperare la posizione sull’avversario nero pronto a calciare (simuliamo una parata in deviazione laterale che arriva sui piedi di un secondo avversario)
3. Il portiere nero a questo punto avrà due possibili soluzioni, passare la palla al centro per i due portieri verdi che cercheranno di battere a rete o passarla più fuori al mister che farà altrettanto. Il portiere rosso in base a questa scelta attuerà l’approccio più utile ed efficace per posizionarsi in modo corretto.

Alcune considerazioni che suggerisco ai miei ragazzi: il tipo di spostamento dipende da:
• Tipo di passaggio
• Direzione del passaggio
• Numero di avversari presenti nell’azione

Nel nostro caso specifico, l’approccio ottimale a mio avviso si ha quando effettuo uno spostamento con passo laterale nel caso in cui il passaggio sia orizzontale, parallelo alla porta, perché mi permette di dare sempre frontalità alla palla tenendo anche conto dell’incognita su chi andrà a impattare la palla, mentre se il passaggio è ad uscire, verso il limite dell’area, il passo incrociato mi permette di accorciare verso l’avversario per concedergli meno porta. Questo argomento potrebbe essere fonte di discussione fra colleghi per sapere altri punti di vista.

Varianti Possibili: il primo intervento del portiere rosso può essere sia su traiettoria rasoterra, rimbalzata o mezz’altezza, con palla calciata da terra o in mano, oltre a stimolare la deviazione orientata che renderebbe l’esercitazione ancora più veritiera

Credit Immagine: http://www.spazionapoli.it/wp-content/uploads/2017/03/Meret.png