Portieri – Attività Agonistica: Allenamento numero 4 Quarto appuntamento con la sezione dedicata al mondo dei portieri dell’attività agonistica. Rubrica che ricordo essere curata dall’amico… Continua »

Portieri – Attività Agonistica: Allenamento numero 4

Quarto appuntamento con la sezione dedicata al mondo dei portieri dell’attività agonistica.
Rubrica che ricordo essere curata dall’amico Andrea Brunello, attuale allenatore del settore giovanile della Spal.

In questa esercitazione andremo a toccare ancora la presa centrale, la didattica del tuffo rasoterra, la tecnica podalica e inseriremo la ricerca della posizione corretta in porta con transizione della palla.

Presupponendo come sempre un numero di portieri pari e 3 o 4, l’esercitazione sarà divisa in 3 stazioni; nella prima si para, nella seconda si riceve il passaggio
e nella terza si conclude in porta.

Svolgimento

Portieri numero 4 bis

1. Il portiere A, dopo aver scavalcato il paletto disteso a terra, si prepara in posizione di attesa per ricevere il primo pallone calciato dal mister per eseguire una presa centrale;

2. Successivamente il ragazzo andrà ad eseguire un tuffo rasoterra (con ancora la palla in mano) andando ad orientare la seconda palla ferma a terra all’interno della porticina, verso il portiere B che riceverà il pallone (se correttamente indirizzato). Eseguito ciò il portiere A restituirà la palla che aveva in mano al mister e si posizionerà in direzione di B che ha il possesso della palla in quel momento.

3. Il portiere B passerà la palla al portiere C che eseguirà un tiro in porta al compagno A. il portiere A, durante la trasmissione della palla ricercherà la posizione corretta per coprire lo specchio della porta.

Il cambio dei ruoli avviene in modo circolare, chi ha concluso va in porta, chi ha parato va a ricevere il pallone del tuffo, chi ha passato la palla andrà a concludere.

Osservazioni

* Intanto le varianti sono molteplici, in quanto si possono cambiare le modalità di tuffo, cambiare la transizione della palla da centrale a laterale o da laterale a lato opposto;

* Le modalità di spostamento in porta vanno chiarite subito con i portieri, come personalmente ho fatto ad inizio ritiro/preparazione/percorso insieme, per impostare una linea comune. Sarebbe bello anche discuterne insieme su questo post, per un confronto o semplicemente per sapere come la pensate su questo argomento, che reputo FONDAMENTALE per il ruolo del portiere.

* Ogni tipo di discussione o di cambio di vedute rispetto agli allenatori che hanno avuto precedentemente va MOTIVATA con i propri ragazzi:
“secondo me va eseguita così perché…”, secondo me devi muoverti così perché…”.

Naturalmente questo è un mio parere, ma sono fermamente convinto che il ragazzo (giovanissimo, allievo, ecc…) per rendere SUO un nuovo gesto o rendere SUA una nuova metodologia,
deve capire PERCHE’ lo fa. L’epoca del “si fa così perché è così” è finita.

Puoi rimanere ogni giorno aggiornato sui nuovi articoli di Ideacalcio seguendomi alla pagina Facebook di Ideacalcio

Credit Immagine: http://www.islingtongazette.co.uk/polopoly_fs/1.3967981.1424713519!/image/image.jpg_gen/derivatives/landscape_630/image.jpg