Allenare la Conclusione superando l’opposizione di un Avversario Nell’articolo di oggi presento un’esercitazione che ho sviluppato sul campo col mio gruppo di Allievi ma che… Continua »

Allenare la Conclusione superando l’opposizione di un Avversario

Nell’articolo di oggi presento un’esercitazione che ho sviluppato sul campo col mio gruppo di Allievi ma che può essere già proposta a partire dalla categoria Esordienti.
L’esercizio, come si vede nel video a fondo pagina, è molto semplice e ha un carico cognitivo quasi nullo. L’idea nasce da un paio di riflessioni che sto portando avanti da qualche mese: “se l’80% dei gol avviene da dentro l’area di rigore, perchè la conclusione la alleno da fuori area? E quante volte il giocatore ha il tempo e la tranquillità per prendere la mira e calciare senza pressione”?.

Partendo da questa riflessione ho pensato ad una serie di esercitazioni che mirassero quindi ad allenare ciò che magari in passato ho trascurato.
In questo esercizio l’obiettivo era quello di concludere da dentro l’area di rigore dopo aver superato l’opposizione di un avversario attivo.

tiro + situazione

Ho formato due campi di gioco adiacenti, circa 8×8 ognuno. Le azioni partono alternate sui due campi. All’interno di ogni quadrato collochiamo un giocatore che ricopre il ruolo di difensore attivo e due attaccanti che giocano sui due vertici più vicini alla porta.

Situazione di Sinistra: l’attaccante entra in conduzione per realizzare un dai e vai con uno dei due assistenti (che giocano a 1 tocco) e concludere sotto il nastro (la porta è zonata per aumentare l’attenzione durante la conclusione). Si prende poi il posto dell’assistente con cui si è giocato.

Situazione di Destra: l’attaccante entra in conduzione per servire uno dei due assistenti che cercano di uscire col primo controllo per poi calciare col secondo tocco sopra il nastro.

* Variante * : realizzare almeno un altro passaggio prima di uscire (scarico e palla nello spazio o passaggio tra gli assistenti). Si gioca a 1 tocco.

Chi sbaglia diventa difensore. Quando si torna in fila si cambia campo di gioco.

Credit Immagine: http://e00-marca.uecdn.es/assets/multimedia/imagenes/2017/03/23/14902721501688.jpg