Situazione di Gioco: dall’Intercettamento al Mantenimento, di Francesco Spanò Nell’articolo di oggi vediamo la seconda proposta dell’amico Francesco Spanò. Le sue proposte le ritengo sempre… Continua »

Situazione di Gioco: dall’Intercettamento al Mantenimento, di Francesco Spanò

Nell’articolo di oggi vediamo la seconda proposta dell’amico Francesco Spanò.
Le sue proposte le ritengo sempre estremamente interessanti perchè condivido la metodologia di lavoro e l’intento di costruire un giocatore che sappia risolvere in maniera autonoma (e non automatica) le infinite situazioni di gioco che gli si presentano in gara.

Quella che vedete qui sotto è la struttura dell’esercitazione

Dall'intercettamento al mantenimento di Francesco Spanò

Schieriamo tre difensori rossi e un portiere a difesa della porta.
Di contro quattro attaccanti blu.

Il gioco inizia col difensore (5) che trasmette palla ad uno dei due difensori laterali. In figura al numero (2).
Quest’ultimo viene immediatamente attaccato dall’elemento centrale più vicino, in questo caso (9), e dovrà cercare di segnare nella porticina davanti a lui.

Il giocatore (11) intercetta il passaggio-tiro e da il via all’azione di 3c2, con (11-9-10) contro (5-2).
Il gol è valido solo dopo una gestione della palla:

* il gol è valido solo se tutti e tre gli attaccanti toccano palla
* sviluppare almeno 1-2 interscambi
* sviluppo di “sovra” e “tagli”

Osservazione

Perchè i quattro attaccanti sono in linea?
Nel 1-2-3-1 e nel 1-2-4-0 ogni giocatore deve collaborare di reparto per poter Conquistare la palla il prima possibile e mantenerne il possesso.

Variante 1: sull’intercetto di (11) si unisce anche (7) all’attacco e si gioca 4c2

Variante 2: sull’intercetto di (11) si unisce anche (3) alla difesa e si gioca 4c3

Puoi rimanere ogni giorno aggiornato sui nuovi articoli di Ideacalcio seguendomi alla pagina Facebook di Ideacalcio

Credit Immagine: http://richmondpulse.org/wp-content/uploads/2012/07/RichmondSol-Soccer-03.jpg