Partita a tema che ci permette di lavorare su superiorità ed inferiorità numerica..oltre che sugli inserimenti

Partita a tema: creare la superiorità numerica

Premessa:

La disposizione dei giocatori e le richieste ai singoli sono dettate dal proprio modulo di gioco. In figura ho lavorato sul 3-1-2, con il mediano e col trequartista/finta punta in un 4-3-1-2 o 4-3-3 che dir si voglia

Svolgimento

Le dimensioni del campo di gioco come sempre variano a seconda del livello tecnico del gruppo. Io ho lavorato su un campo da calcio a 5 piuttosto grandino però. Il campo di gioco viene diviso in 2 metà

In partenza si dispongono 3 giocatori su ogni metà campo
I rossi si dispongono con 3 difensori nella metà campo difensiva e con 3 attaccanti in quella offensiva.
I blu si dispongono con 3 difensori nella metà campo difensiva e con 3 centrocampisti in quella offensiva.

Partita a tema Creare la superiorità numerica

Le indicazioni sono:

– Il mediano blu può abbassarsi nella metà campo difensiva per creare superiorità numerica nel mantenimento del possesso ma non potrà portare palla nella metà campo offensiva; potrà solo giocarla per poi spostarsi nuovamente. Se i blu perdono palla nella loro metà campo, il mediano non partecipa alla fase di non possesso

– Il trequartista rosso giocherà con le stesse peculiarità del mediano blu, ad eccezzione del fatto che potrà anche condurre palla nella metà campo offensiva

– I 4 laterali (2 per squadra) potranno inserirsi a turno, uno per volta, nella metà campo offensiva, creando il 4v3. Persa palla ripiegano immediatamente nella loro metà campo

– Tutti gli altri giocatori (difensori centrali, centrocampisti blu e attaccanti rossi) sono zonati e quindi non potranno cambiare campo

OSSERVAZIONI

Sono quindi necessari 12 giocatori + i portieri. Nel caso si abbia la fortuna di avere 18 ragazzi + i portieri, lavoreri con 2 squadre impegnate nella partita e una col preparatore o secondo allenatore per svolgere esercitazioni tecniche o fisiche. Le 3 squadre poi si scambiano i lavori, con rotazioni a tempo. I tempi di lavoro variano a seconda della categoria

Nella metà campo difensiva possiamo far lavorare anche il reparto di centrocampo (ideale appunto per un centrocampo a 3), allenandoli sia nella fase di non possesso sia negli inserimenti nella metà campo offensiva

Io ho lavorato con queste modalità ma a seconda del proprio modulo è possibile adottare tutti gli accorgimenti del caso. Sono a disposizione per eventuali consigli

Nota: per rimanere ogni giorno aggiornati sui nuovi contributi di Ideacalcio seguimi alla pagina Facebook Ideacalcio

photo credit: Geomangio via photopin cc