Partita a Tema: Uscire dal Pressing Offensivo, Mantenere il Possesso, Sup. ed Inf. Numerica

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Partita a Tema: Uscire dal Pressing Offensivo, Mantenere il Possesso, Sup. ed Inf. Numerica

Premessa

L’esercizio è un’evoluzione di una mia vecchia esercitazione proposta l’anno scorso e che potete trovare qui

Perchè l’ho pensata:
Avevo la necessità di lavorare sul mantenimento del possesso palla sotto pressione durante l’impostazione della manovra dal basso. Per farlo ho messo al centro del gioco il mediano del mio centrocampo a 3.
Ho poi lavorato sull’inserimento in fascia del terzino e soprattutto mi sono concentrato sul mantenimento del possesso a ridosso della porta avversaria. Molto spesso capita che le squadre, appena conquistata la trequarti offensiva, forzino la giocata anche in assenza di spazi opportuni

Svolgimento

Le dimensioni del campo di gioco dipendono dalla qualità dei ragazzi in primo luogo. In secondo dalla volontà del tecnico di impostare il possesso sfruttando maggiormente l’ampiezza o la profondità. Il campo viene poi diviso in 2 metà esatte. Sulle 2 linee di fondo campo posizioniamo 2 porte difese dai portieri.

Giocatori Coinvolti: in figura se ne vedono 17 (per mie esigenze, avendo questi all’allenamento), ma possiamo lavorare anche con più giocatori

– In ogni metà campo giochiamo 3v3 con 3 difensori e 3 attaccanti inizialmente zonati (non possono uscire dalla loro metà campo)
– Collochiamo poi 1 centrocampista per squadra che invece è libero di muoversi su entrambe le metà campo (2 giocatori cerchiati)
– E un Jolly che gioca sempre con la squadra in possesso e libero di muoversi su tutte e 2 le metà campo

Partita a tema Uscire col possesso palla, sup. ed inf. numerica

Una squadra inizia in fase di possesso e mediante una costruzione rigorosamente rasoterra, potendo contare sulla superiorità numerica offerta dal Jolly e dal portiere, dovrà conquistare la metà campo offensiva.

Conquistata la metà campo offensiva, uno dei 2 difensori laterali potrà salire e generare, insieme al Jolly una doppia superiorità numerica. Entrambi i centrocampisti delle 2 squadre, come già detto, potranno salire o ripiegare.

Arrivati nella metà campo offensiva, ho chiesto alla squadra di non andare immediatamente alla conclusione, questo per ovviare al problema della frenesia che caratterizza alcuni frangenti di gioco, quando la palla comincia ad avvicinarsi alla porta avversaria. Ecco allora che la squadra in possesso potrà andare al tiro solamente dopo aver eseguito 8 passaggi consecutivi

Per incentivare poi la collaborazione in fase offensiva e il dare sostegno e appoggio al possessore, ho assegnato 1punto per ogni 1-2 realizzato (prendendo in mezzo un avversario e rigorosamente a 1 tocco il passaggio di ritorno).

Partita a tema Uscire col possesso palla, sup. ed inf. numerica(2)

Ad azione conclusa, palla che esce in favore della squadra avversaria o gol, il difensore che era salito ripiega nella sua metà campo e la squadra avversaria potrà costruire sfruttando la superiorità numerica offerta dal Jolly

Note e Varianti

– Possiamo limitare il numero di tocchi
– Possiamo limitare il numero di tocchi solamente nella metà campo difensiva
– Possiamo permettere ai 2 difensori esterni di condurre palla nella metà campo offensiva, creando così la superiorità numerica
– Il Jolly può solamente verticalizzare nell’altra metà campo, non può condurla
– Il centrocampista può condurla e/o verticalizzare per l’attacco

Puoi rimanere ogni giorno aggiornato sui nuovi contenuti di Ideacalcio seguendomi alla pagina Facebook Ideacalcio che trovi a questo link

photo credit: Geomangio via photopin cc

Share.

About Author

Diego Franzoso

Franzoso Diego, nato a Rovigo il 15/04/1983. Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche dell'Attività Motoria Preventiva e Adattata. Allenatore UEFA B e Istruttore CONI-FIGC. Attualmente allenatore dei Giovanissimi Regionali dell'Hellas Verona.

2 commenti

  1. Esercizio ben fatto e con molti spunti. Solo una considerazione, che vuole ovviamente suscitare una “critica” positiva e non criticare. Riconquistata palla sulla trequarti, io tendo a far forzare la giocata, avendo poco tempo prima che gli avversari transino negativamente e mi chiudano gli spazi (ovviamente solo se ci sono compagni che appoggino la giocata). Con gli 8 passaggi (nel caso specifico) non si rischia di far ritardare troppo la manovra con esito negativo per chi attacca…
    Grazie e complimenti!
    Valerio Rossi

    • la tua considerazione è appropriata ma merita una considerazione 😉
      Tutto
      dipende dalla finalità. La mia era quella di togliere dai ragazzi una
      certa frenesia che caratterizza la fase offensiva. Troppo spesso mi
      capita di osservare che, giunti sulla 3/4 offensiva, si tenda ad essere
      poco lucidi e si forzi troppo la giocata. Ecco allora che il mio intento
      era quello di inserire l’obiettivo del mantenimento del possesso a
      ridosso dell’area avversaria (un po’ quello che faceva il Barca di
      Guardiola, di cui mi sono innamorato), mantenedo la tranquillità che i
      ragazzi hanno nelle altre porzioni di campo. Certo, se volessi sfruttare
      e lavorare sulle transizioni positive, non chiederei mai il
      consolidamento del possesso 😉

Leave A Reply