Progressione Fase Offensiva: dal 1c1 al 3c2 – Seduta Uno Nell’articolo di oggi presento quella che è stata una progressione che ho portato sul campo… Continua »

Progressione Fase Offensiva: dal 1c1 al 3c2 – Seduta Uno

Nell’articolo di oggi presento quella che è stata una progressione che ho portato sul campo con la mia squadra di Allievi e che, a partire dalla categoria Esordienti, può essere un validissimo mezzo d’allenamento per le categorie dell’attività agonistica.

Ad un certo punto mi sono detto, “e se ci fosse bisogno, come per le progressioni sulla fase difensiva, di scomporre e semplificare la fase offensiva con lo scopo di mettere gli attaccanti nelle condizioni migliori per poter esprimersi”?

Chi mi segue da un po’ di tempo sa che dedico una parte del tempo che ho a disposizione a scomporre le situazioni che poi i difensori si ritroveranno ad affrontare in gara, allenando i Principi di Tattica Individuale e Collettiva attraverso situazioni semplificate.
E i risultati, in termini di prestazioni, vuoi anche per merito dei difensori che ho a disposizione, si sono visti nitidamente.

Notando da qualche partita una difficoltà nel finalizzare l’azione, mi sono chiesto se non fosse produttivo ideare delle progressioni che mirassero ad allenare la fase offensiva, con lo scopo di allenare la Tattica Individuale in fase di Possesso e alcuni sviluppi offensivi.

Questa è allora la prima progressione a cui ho pensato

Progressione Fase Offensiva 1

Esercizio Uno: 1+1c1
L’attaccante gioca palla al compagno e gli si muove inizialmente incontro seguito dal difensore. Il compagno restituisce palla con un massimo di due tocchi e diventa passivo. Non c’è fuorigioco. L’attaccante si deve liberare per la conclusione

Focus:
* liberarsi dalla marcatura stretta del difensore
* ricevere palla fronte alla porta (non di spalle)
* utilizzo contromovimenti

Osservazione
Parlando di un gruppo Allievi in questo caso (e di buon livello), non avrei mai immaginato così tante difficoltà nel portare a buon fine la proposta. La richiesta era infatti quella di liberarsi dal difensore e ricevere il primo passaggio nelle condizioni migliori per concludere o per puntare frontalmente il difensore. Quello che invece ho visto in più di una circostanza è stato il movimento incontro al compagno, col difensore incollato alla schiena.
Molti lamentavano la difficoltà nel “scrollarsi” di dosso l’avversario, senza capire l’importanza dei contromovimenti o di ricevere palla alle spalle del difendente.
In ultimo si è palesata pure la difficoltà di trovare un giusto timing tra possessore e ricevente, col primo che avrebbe dovuto attendere le condizioni migliori per servire il compagno.

Esercizio Due: 1+1c1
Il difensore gioca palla all’attaccante che insieme all’appoggio cercano di superare l’opposizione del difensore per segnare. Si può segnare solo dopo aver realizzato almeno un passaggio e un interscambio (se l’appoggio inizia l’azione alla destra dell’attaccante, almeno in una circostanza, i due giocatori dovranno ritrovarsi invertiti rispetto alle posizioni di partenza).

Focus:
* stimolare collaborazione
* stimolare mobilità

Esercizio Tre: 2+1c1
Il difensore gioca palla all’attaccante che insieme all’appoggio e al compagno cercano il gol dopo un interscambio e potendo segnare solo di prima intenzione.

Focus:
* stimolare collaborazione
* stimolare comunicazione
* stimolare mobilità
* mi muovo in funzione del movimento degli altri due compagni

Esercizio Quattro: 3c2
Passaggio all’esterno opposto che col primo controllo converge. Situazione di 3c2 in cui bisogna assicurare profondità-sostegno-ampiezza.

Focus:
* stimolare mobilità
* stimolare il movimento in funzione degli altri compagni

Credit Immagine: http://www.gamingworld.asia/wp-content/uploads/2015/11/1.jpg.png