Situazione di gioco: 1v1 in fascia per il cross La base dell’esercitazione è quella che si vede in figura, le diverse varianti che proporrò non… Continua »

Situazione di gioco: 1v1 in fascia per il cross

La base dell’esercitazione è quella che si vede in figura, le diverse varianti che proporrò non saranno rappresentate graficamente.
L’esercitazione comincia con un 1v1 sulla fascia laterale destra. L’attaccante blu parte in guida della palla e il difensore, partendo sul primo tocco dell’attaccante, potrà contrastare l’attaccante che va al cross solo dopo aver eseguito uno slalom tra 3 paletti disposti lungo la fascia laterale

Blu poi va al cross per l’attaccante che entra in area di rigore per concludere a rete

Situaz. di gioco 1v1 in fascia per il cross

Le Evoluzioni

1- Posizionare un secondo difensore a centro area. Il difensore è:
-passivo
-semi-attivo, lavora solo sull’intercetto e non contrasta l’attaccante
-attivo

2- L’attaccante dovrà eseguire una guida della palla in slalom, tra 2-3 birilli, conducendola verso fondo campo

3- Possiamo aumentare il numero di paletti per lo slalom del difensore (4-5) o cambiare il percorsino motorio (ostacoli, cerchi)

4- Il difensore sulla fascia, dopo aver eseguito il percorso motorio, dovrà solamente toccare con le mani l’attaccante in possesso di palla per interrompere la sua azione. Questa soluzione comporta una guida della palla con maggior velocità per l’attaccante che dovrà assolutamente guadagnare campo il più velocemente possibile per andare al cross. Ecco allora che potranno verificarsi anche situazioni di cross non propriamente da fondo campo (difensore che sta magari per essere toccato, crossa in anticipo)

5- Possiamo dare alcune indicazioni per chi fa il cross:
-obbligo di cross rasoterra (forte e teso)
-obbligo di gol al volo
-obbligo di gol di testa

6- Se blu sta per essere contrastato dal difensore, al momento del cross, può eseguire un cambio di direzione per poi crossare col piede sx

7- Coi più grandi possiamo anche pensare di lavorare con 2 attaccanti a centro area, curando i movimenti all’interno dell’area di rigore

NOTE E OSSERVAZIONI

L’esercitazione andrebbe proposta anche sulla fascia opposta

E’ chiaro che a seconda dell’età a cui si propone l’esercitazione alcune varianti sono possibili e altre no. Coi Pulcini escluderei i 2 attaccanti all’interno dell’area, così come il difensore che marca dentro l’area. Poi chiaramente dipende dal livello del gruppo a disposizione

Per rimanere ogni giorno aggiornati sui nuovi contributi di Ideacalcio seguimi alla pagina Facebook Ideacalcio

Credit Immagine: http://sport.sky.it/static/contentimages/original/sezioni/sport/calcio_italiano/2010/05/24/pallone_calcio_ap.jpg