Es. Tecnico-Motoria: rapidità, controlli aerei e utilizzo piede debole L’esercitazione può essere inserita all’interno di una seduta per la scuola calcio ma può anche essere… Continua »

Es. Tecnico-Motoria: rapidità, controlli aerei e utilizzo piede debole

L’esercitazione può essere inserita all’interno di una seduta per la scuola calcio ma può anche essere utilizzata per categorie maggiori come messa in moto, magari modificando la componente “atletica” dell’esercitazione. Sostituendola magari con esercizi di mobilità

Vengono create più stazioni per ridurre al minimo indispensabile i tempi morti. Consiglio quindi stazioni da 3-4 giocatori, non di più.
Ogni stazione prevede uno slalom tra 3 paletti per poi entrare in un quadrato 4×4 saltando un ostacolo

Entrati nel quadrato si riceve il passaggio con le mani dal compagno che inizialmente si era posizionato all’esterno del quadrato.
Sulla palla alta bisognerà eseguire obbligatoriamente il controllo richiesto per poi calciare nella porticina obbligatoriamente col proprio piede debole; il CONTROLLO dovrà quindi essere ORIENTATO per posizionarsi la palla sull’arto calciante

Es. Tecnico Motoria Rapidità Controlli Aerei e Utilizzo piede debole

Chi calcia poi corre a recuperare palla e si posiziona all’esterno del quadrato. Solamente quando il compagno sarà in posizione, all’esterno del quadrato, partirà il compagno successivo. Quindi chi calcia dovrà poi correre velocemente per recuperare palla e chi l’ha passata va in fila.

NOTA: come si vede in figura, è assolutamente consigliabile posizionare le porticine in prossimità di un muro o di una recinzione, in modo che la palla non vada mai lontana

I controlli richiesti saranno:
-petto
-coscia
-interno al volo
-interno controbalzo
-collo piede

NOTE
-Ho impostato l’esercitazione sottoforma di competizione a squadre, assegnando 1punto ad ogni gol. Chiaramente bisognerà calciare solamente da dentro il quadrato e quindi non viene assegnato il punto nel caso si esca dal quadrato col controllo. La competizione permetterà di avere un ritmo ancor maggiore visto che più saranno veloci e più “tiri” avranno a disposizione

-La distanza dal quadrato alla porticina non deve essere eccessiva o i tempi si allungheranno per recuperare il pallone. Lavoriamo sugli 8m indicativamente

-Per rimanere ogni giorno aggiornati sui nuovi contributi di Ideacalcio seguimi alla pagina Facebook Ideacalcio

Credit Immagine: http://www.linkiesta.it/sites/default/files/uploads/articolo/immagine-singola/real_zidane.jpg