Es. Tecnico-Motoria: Dribbling e Rapidità Sviluppando il Canale Visivo Oggi sono a presentarvi una mia proposta che ho riadattato e modificato in seguito all’esperienza sul… Continua »

Es. Tecnico-Motoria: Dribbling e Rapidità Sviluppando il Canale Visivo

Oggi sono a presentarvi una mia proposta che ho riadattato e modificato in seguito all’esperienza sul campo acquisita in questi 2 anni.
L’esercizio è particolarmente adatto per le categorie dell’Attività di Base ma a mio avviso può essere proposto anche in alcune realtà (provinciali in particolare) dell’attività agonistica.

Formiamo 2 squadre e posizioniamole come da figura.
Ogni ragazzo è in possesso di un pallone. In alternativa possono averlo i primi 2-3 di ogni squadra.

Al via dell’istruttore, il primo allievo di ambedue le squadre dovrà eseguire una breve guida della palla (circa 8mt) per poi eseguire una finta sulla sagoma.
Nota: inizialmente possiamo proporre alcune proposte del metodo Coerver Coaching ed infine possiamo lasciare libertà ai nostri allievi

Successivamente, i due allievi eseguiranno una guida della palla rapida (circa 10mt) valutando le intenzioni dell’istruttore.
Se questi rimane fermo, dietro la porticina, i due giocatori calceranno la propria palla cercando il gol nella porticina laterale.
Se invece l’istruttore si muove incontro, davanti alla porticina, allora i due allievi gli trasmetteranno la sfera.

Es. Tecnico Motoria Sviluppo del canale visivo guida dribbling passaggio

Immediatamente dopo il passaggio (all’istruttore o nella porticina) i due giocatori si voltano e corrono ad eseguire varie forme di appoggi tra i 4 over (ostacolini bassi). Otterrà 1 punto chi, eseguito tutto l’esercizio correttamente, arriverà a sollevare per primo il pallone posto nel cerchio in prossimità delle due rispettive partenze.

Alcuni Possibili Appoggi: 1 appoggio tra gli over; 2 appoggi; 3 appoggi; saltelli monopodalici; saltelli bipodalici

Finta e Dribbling: a seconda del livello tecnico del gruppo possiamo richiedere finte-dribbling più o meno complesse, ricercando anche una combinazione di due o più finte

Osservazione:

L’istruttore cercherà il momento “migliore” se vuole muoversi incontro, quando magari i giocatori abbassano la testa sulla palla. Gli allievi saranno sollecitati nel mantenere la testa alta durante la guida della palla e ad eseguire la scelta corretta (il passaggio all’istruttore o sulla porticina ?) il più velocemente possibile.

L’istruttore potrà anche fintare le sue intenzioni.

Una possibile variante potrebbe essere quella che l’istruttore, invece di muoversi, alzi una casacca colorata abbinata al passaggio nella porticina o all’istruttore.

Un’altra possibile variante potrebbe essere quella di collocare una porta difesa dal portiere nei pressi dell’istruttore. I due allievi dovranno quindi calciare di precisione nella propia porticina o calciare per segnare nella porta difesa dal portiere

Puoi rimanere ogni giorno aggiornato sui nuovi contenuti di Ideacalcio seguendomi alla pagina Facebook Ideacalcio che trovi a questo Link

photo credit: DSC_0583 via photopin (license)