Esercizio Integrato: Tecnico-Coordinativo-Condizionale Esercizio a mio avviso molto interessante perchè può essere proposto dai più piccoli fino alla prima squadra, naturalmente cambiando il focus sull’obiettivo… Continua »

Esercizio Integrato: Tecnico-Coordinativo-Condizionale

Esercizio a mio avviso molto interessante perchè può essere proposto dai più piccoli fino alla prima squadra, naturalmente cambiando il focus sull’obiettivo principale che si intende allenare.

L’esercizio di oggi allena infatti più aree, da quella tecnica a quella coordinativa, passando per altri obiettivi come ad esempio la rapidità.
Coi più grandi è possibile magari sostituire gli esercizi a carattere coordinativo con altri a carattere condizionale.

Esercizio Integrato Coordinativo Tecnico e Psicocinetica

I giocatori si posizionano su tre file, con solo quella gialla in possesso del pallone.
Al segnale dell’allenatore, questi indicherà al giocatore giallo il colore di una delle due file poste alle sue spalle.
Giallo trasmette dunque palla nello spazio in direzione del colore indicato e nel frattempo i giocatori blu e rosso eseguono il loro rispettivo percorso coordinativo

Possiamo utilizzare

* speed ladder
* saltelli mono e bipodalici
* slalom
* piccoli ostacolini
* ostacoli e balzi per i più grandi

I due giocatori, una volta terminato il loro esercizio, si dirigono entrambi verso il pallone ma con compiti differenti.
Il colore indicato dovrà condurre palla a meta attraverso la porta gialla (in guida della palla, non auto-lanciandosi) mentre l’avversario dovrà riuscire a toccarlo (con le mani) prima che riesca nel suo intento

Nel frattempo il giocatore giallo, subito dopo aver trasmesso palla, si volta ed esegue un superamento di 3 ostacolini e uno sprint di 5 metri circa.
I giocatori cambiano fila al termine di ogni “azione”.

Possibili Varianti

* come abbiamo visto possiamo variare la parte coordinativa, rendendola magari condizionale coi più grandi
* il giocatore giallo trasmette palla nella direzione opposta al colore che gli è stato indicato
* se il campo è morbido e lo permette, l’inseguitore dovrà placcare l’attaccante (non basterà solo toccarlo)
* l’inseguitore deve sottrarre palla all’attaccante con un contrasto diretto sul pallone

Puoi rimanere ogni giorno aggiornato sui nuovi articoli di Ideacalcio seguendomi alla pagina Facebook di Ideacalcio

Credit Immagine: http://cdn.onrugby.it/wp-content/uploads/2012/10/germania.jpg