Gli obiettivi tecnici sono la rimessa laterale, i controlli aerei e gli appoggi al volo. Gli obiettivi coordinativi sono la precisione negli appoggi, coordinazione arti inferiori e superiori, la mobilità ed esercizi di stretching dinamico

PREMESSA

L’esercitazione l’ho sviluppata e modificata (rendendola più completa) partendo da un’esercitazione vista sul “Nuovo Calcio”.

SVOLGIMENTO

A seconda del numero di giocatori possiamo eseguire l’esercitazione in 2-3 stazioni. 7-8 giocatori per stazione sono l’deale.
La proposta può essere sviluppata nella prima fase di riscaldamento o essere proposta subito dopo esso.
Gli obiettivi tecnici sono la rimessa laterale, i controlli aerei e gli appoggi al volo. Gli obiettivi coordinativi sono la precisione negli appoggi, coordinazione arti inferiori e superiori, la mobilità ed esercizi di stretching dinamico

Ogni stazione è composta da:
-5 aste orizzontali disposte a terra
-un quadrato 3×3

I giocatori sono disposti su 2 file opposte, una senza palla davanti alle aste e una con un pallone ciascuno (in mano) sulla fila opposta.
Il primo giocatore senza palla parte per eseguire una sequenza d’appoggi tra le aste a terra; entra poi nel quadrato dove riceve la rimessa laterale del compagno di fronte ed esegue il controllo o l’appoggio richiesto.

I 2 giocatori si scambiano poi di posto. Chi ha effettuato la rimessa laterale dovrà eseguire un’andatura o un esercizio di mobilità nel tragitto di ritorno, tra i 2 birilli blu (tratto di 8-10m). La distanza invece dal quadrato al giocatore che effettua la rimessa è di 8m

Riscaldamento Tecnico Motorio Allenamento Integrato

Chi riceve la rimessa laterale dovrà effettuare il controllo rimanendo all’interno del quadrato. Vediamo ora alcuni esempi:

-scivolamento laterale frontale / controllo d’interno piede al volo/ circonduzione delle braccia
-scivolamento laterale dorsale / controllo controbalzo d’interno / skip calciata dietro
-saltelli monopodalici (dx e sx) / controllo di petto / doppio skip (si stacca con una gamba, si atterra con due)
-skip laterale (una volta avanzando col dx, l’altra col sx) / controllo di coscia / cancan a gambe tese
-corsa all’indietro con 1 appoggio per spazio / appoggio al volo d’interno piede / ginocchio al petto
-corsa all’indietro con 2 appoggi per spazio (un giro avanzando col dx, l’altro col sx) / appoggio controbalzo interno / “chiusura” (es. di mobilità per l’articolazione coxo-femorale)
-skip ginocchia basse 1 appoggio per spazio / appoggio di collo piede al volo / “apertura” (es. di mobilità per l’articolazione coxo-femorale)
-skip ginocchia basse 2 appoggi per spazio / appoggio di testa / monoskip solo dx o sx (un giro col dx, l’altro col sx)

OSSERVAZIONI

-E’ chiaro che a seconda della categoria alcune proposte possono essere svolte con maggior facilità e altre meno. Starà all’allenatore trovare il giusto mix e inserire nuove combinazioni

-Se l’esercitazione viene proposta come riscaldamento, l’aspetto importante non sarà quello della rapidità d’esecuzione ma della corretta esecuzione

-Gli appoggi al volo dovranno essere eseguiti restituendo palla al compagno il più rasoterra possibile, riducendo al minimo i rimbalzi della palla. L’obiettivo è quello di ricreare i presupposti perchè il compagno che riceve l’appoggio possa poi giocarla facilmente ( in un ipotetico contesto di gioco)

-La durata dell’esercitazione e il numero di ripetizioni per ogni accoppiamento di combinazioni dipendono dal periodo dell’anno in cui svolgiamo la proposta (mesi caldi/freddi) e dalla categoria (coi più piccoli alcuni es. coordinativi richiederanno molto tempo perchè vengano assimilati correttamente)

-Vorrei sottolineare l’importanza dell’uso delle braccia durante l’esecuzione. Molti giocatori le dimenticano completamente o quasi

Puoi rimanere ogni giorno aggiornato sui nuovi contributi di Ideacalcio seguendomi alla pagina Facebook Ideacalcio

Credit Immagine: www.brg.mz