“Ampiezza Relativa”: Questione di Identità, di Alessandro Vittorio Formisano

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

“Ampiezza Relativa”: Questione di Identità

Nella pressione rabbiosa di Masiello su Callejon, che continua su Ospina e poi sulla curva dello stadio San Paolo, ci sono tutto il coraggio e l’identità della squadra che ormai, definisco da tempo, uno stato mentale.

Correre il rischio di lottare in un costante 1 contro 1 a tutto campo in fase di non possesso è qualcosa di meraviglioso, che regala brividi; se lo unisci ad una liquidità in fase di possesso e ad una verticalità pungente in transizione offensiva, allora ottieni la pozione magica che trasforma questa squadra in un’essenza.

L’Atalanta ti avvolge, ti buca, ti schiaccia, ti illude e poi ti strapazza.

Qualunque sia il risultato, la Dea diverte, e già questo vale quasi quanto ogni altra cosa nel gioco del calcio.

 

Credit Immagine: http://pennesportive.altervista.org/

Share.

About Author

Alessandro Vittorio Formisano

Alessandro Vittorio Formisano. 28 anni e sentirli. Allenatore UEFA B - Under 16 Benevento Calcio. Da sempre alla ricerca del senso nascosto di ogni cosa. La cura del dettaglio e la curiosità mi hanno spinto a mettermi in gioco al servizio dei giovani. Odio i compromessi e gli obblighi. Sono convinto che il gioco sia libero per natura. https://www.potentialfit.it/sport/

Leave A Reply