Browsing: Pulcini ed Esordienti

Articoli Premium
By 0

Attività di Base: “Proteggere la palla e recuperarla velocemente”

Si tratta di due giochi semplificati utilizzati per allenare due principi collettivi:

“la palla è nostra”. Vogliamo partire dal presupposto che la palla sia nostra e che questa vada protetta dal tentativo della squadra avversaria di rubarcela. La palla è un po’ come il nostro tesoro che va protetto con l’aiuto di tutti
partendo dal presupposto precedente, “quando ci sottraggono il nostro tesoro, dobbiamo recuperarlo velocemente”
Si tratta quindi di due concetti in primis “filosofici”, che dovrebbero appartenere non solo alla squadra ma anche a tutto il club di appartenenza.  

Articoli Premium
By 0

Il Primo allenamento della stagione coi Pulcini – seduta completa

Nell’articolo di oggi presento quello che sarà il mio primo allenamento della stagione con la categoria Pulcini (al secondo anno; 2010) e che si svolgerà proprio oggi 1 settembre. Il gruppo – è bene sottolinearlo – lo eredito da una stagione (seppur monca) già vissuta insieme.

Sono dell’idea che, nelle prime due settimane, il carico cognitivo – di conseguenza esercitazioni e richieste del tecnico – andrebbe monitorato molto attentamente, evitando di incappare nell’errore di sollecitare a dismisura allievi che necessitano molto probabilmente di assestarsi ai ritmi dell’allenamento; se a questo aggiungiamo una “pausa eccezionale” di 7 mesi, meglio andare ancor più cauti nel programmare le primissime sedute.

Chi segue la rubrica “Educare alla complessità del gioco”, ormai dovrebbe conoscere la mia metodologia operativa: il gioco e il bambino sono gli attori protagonisti dell’allenamento.

Da questi presupposti ho quindi ideato una prima seduta incentrata ancor di più sul gioco libero e sulla scoperta guidata. Grazie alla struttura dei campi di gioco e a semplicissimi accorgimenti, son convinto porteremo a casa ottime osservazioni e considerazioni a fine giornata.

Articoli Premium
By 0

Attività di Base: gestire la Superiorità Numerica, “1+ Appoggio+ Portiere contro 1”

Prima di addentrarci in situazioni di superiorità e inferiorità numerica, i bambini devono possedere gli “strumenti” per poter affrontare anche il duello, offrendogli in questo modo la possibilità di poter scegliere tra l’azione individuale e la collaborazione col compagno.

A parer mio quindi, la situazione di 1 contro 1 (e tutti i suoi prerequisiti) deve essere sì portata avanti per tutto il percorso dell’attività di base, ma integrandola con situazioni in cui vi sia anche la presenza di compagni con cui poter interagire.  

Gli obiettivi della proposta sono molteplici:

contesa della seconda palla (arrivare per primi sulla palla di “nessuno”)
gestione della condizione di superiorità numerica (quando passarla, quando condurla, dribblo o passo?)
gestione dell’inferiorità numerica (temporeggio)
rapida transizione offensiva (dov’è il mio compagno?)

1 2 3 26