Browsing: Pulcini ed Esordienti

Articoli Premium
By 1

Categoria Pulcini: seduta completa per il tiro in porta – tecniche di calcio (con video)

Nell’articolo di oggi vediamo un’intera seduta svolta giovedì 4 marzo con la categoria Pulcini (u11, Pulcini secondo anno) durante il periodo forzato di allenamenti individuali e distanziati. Alcune di queste proposte potranno inoltre essere rivolte anche alle categorie superiori, aumentando le distanze e la difficoltà tecnica.

La seduta ha finalità puramente tecniche e riguardanti per lo più il tiro in porta, stimolando in tal senso diverse tecniche di calcio, a seconda degli obiettivi da raggiungere. Tra i vari sotto-obiettivi possiamo ritrovare altri gesti tecnici, come il ricevere (ricezione dorsale, ricezione su trasmissione rasoterra, trasmissione su passaggio a parabola), la guida della palla e il passaggio.

Tutta l’intera seduta si caratterizza inoltre per la competizione che viene creata in ogni esercizio, utile ad aumentare l’impegno, la partecipazione e l’attenzione.
[..]
Considerazioni conclusive

Naturalmente la seduta manca di moltissimi elementi, primo fra tutti la complessità del gioco, le relazioni con compagni e avversari. L’allenamento è stato ideato in questo modo per far fronte alle restrizioni che il calcio dilettantistico sta vivendo ormai da ottobre 2020.

Tutto sommato, personalmente, vivo questi momenti come un’opportunità per soffermarmi su fondamentali tecnici solitamente trascurati. Nella normalità, quando ci capiterebbe di dedicare quasi due ore di tempo, all’interno della stessa seduta, per allenare il tiro in porta?

Articoli Premium
By 0

Seduta allenamento completa per la categoria Pulcini: percezione del lato cieco (con video)

Seduta allenamento completa per la categoria Pulcini: percezione del lato cieco

Acquista ora l’ebook “Una stagione coi Pulcini”
Nell’articolo di oggi vi presento un’intera seduta d’allenamento svolta con la categoria Pulcini (u11, Pulcini al secondo anno) durante il periodo forzato di allenamenti individuali (a causa delle restrizioni dovute al COVID-19). Nello specifico vedremo quattro proposte – con tanto di relativo video di ciascuna di esse – utilizzate nella seduta del 24 novembre 2020.

Gli esercizi, pur non prevedendo la presenza di un avversario attivo, hanno un carico cognitivo tuttavia non propriamente basso (più o meno basso a seconda delle capacità degli allievi), questo per gli obiettivi che si prefigge di raggiungere la seduta stessa. Al di dell’attivazione coordinativa che vedremo, le successive proposte vogliono spostare l’attenzione sulla percezione del lato cieco, “su ciò che mi accade alle spalle”. Considerando che la maggior parte dei giocatori – a maggior ragione nei bambini – ragionano e prendono in considerazione per lo più ciò che accade nei 180° davanti a loro, capite bene dove possono nascere le difficoltà delle proposte. 

Le proposte, lo ripeto, sono calate in questo periodo di allenamenti individuali e – purtroppo – mancano della presenza attiva dell’avversario, fattore fondamentale nel gioco del calcio. In condizioni normali sarebbe a mio avviso magari utile utilizzare solamente una di queste proposte, allo scopo di introdurre il comportamento sopra citato.

Osservazioni finali

Come ho già ribadito, la seduta d’allenamento manca di quella parte fondamentale nel gioco del calcio: la presenza attiva dell’avversario e quindi del contrasto. Tuttavia, le difficoltà non sono mancate nel corso di questa seduta d’allenamento.

Le condizioni del terreno di gioco – non propriamente un biliardo –  e le capacità tecniche, hanno reso difficoltosi molti controlli, dovendo distogliere l’attenzione dalla palla per preoccuparsi di ciò che accade alle proprie spalle.

Riuscire a prendere informazioni sull’ambiente circostante, prima di entrare in possesso della palla, risulta un fattore fondamentale nel calcio di alto livello, i cui ritmi di gioco difficilmente permettono ricezioni comode soprattutto nella metà campo avversaria. 

Questo comportamento, legato inevitabilmente ad un buon orientamento del corpo, è utile introdurlo inizialmente in contesti facilitati, per dar modo al giocatore di conoscere questi aspetti del gioco e di prenderne confidenza.

Articoli Premium
By 0

Seduta d’allenamento per la categoria Pulcini: orientamento del corpo e percezione del lato cieco (con video)

Seduta d’allenamento per la categoria Pulcini: orientamento del corpo e percezione del lato cieco
Nell’articolo di oggi vediamo un’intera seduta d’allenamento svolta con la categoria Pulcini (u11) in questo periodo forzato di allenamenti individuali e distanziati. Gli obiettivi riguardano due comportamenti individuali relativi alla fase di possesso e possono essere allargati alle categorie Esordienti e, con qualche variante (come infatti mi è capitato di fare con la seconda squadra che alleno), anche a quella Giovanissimi.

Vedremo tre ruede de pases il cui focus riguarda:

il corretto orientamento del corpo, utile a posizionarsi nelle migliori condizioni per poter percepire al meglio;
la percezione dell’intorno e, più nel dettaglio, la percezione del lato cieco, ossia ciò che accade alle mie spalle (ne ha parlato anche Emanuele Tedoldi in uno dei suoi articoli);
muoversi alle spalle della linea avversaria (rispetto alla palla: in allontanamento, in avvicinamento o entrando dentro al campo);
Sono ben consapevole che le proposte manchino della presenza attiva dell’avversario, del contrasto e della complessità che sarebbe possibile riprodurre solamente attraverso il gioco ma, considerate le limitazioni, penso possano essere una valida alternativa ai più tradizionali lavori analitici. 

Le proposte possono essere classificate come lavori di tecnica funzionale, ossia proposte in cui i giocatori siano chiamati a compiere delle scelte all’interno di porzioni di campo. Nonostante vi siano diversi gesti tecnici – in particolare controllo, passaggio e tiro – questi non rientrano tra gli obiettivi che personalmente ho osservato. Un gesto tecnico, per assumere valore, deve avere sempre una finalità tattica. 

Articoli Premium
By 0

Attivazione tecnica attività di base: guida della palla con cambi di direzione e finte

Nell’articolo di oggi vediamo un’attivazione tecnica eseguita, con la categoria Pulcini (u11), in questo periodo forzato di allenamenti individuali e distanziati. La proposta può a mio avviso essere rivolta anche alla categoria Primi Calci ed Esordienti.

L’obiettivo è puramente tecnico e riguarda la guida della palla con cambi di direzione e finte. L’esercizio l’ho inserito nella fase di attivazione ma ognuno di voi potrà proporlo quando più lo ritiene opportuno.
Osservazioni: l’esercizio ha una complessità davvero molto bassa (che non significa difficoltà). Ciò non toglie che possa essere molto utile per far prendere dimestichezza agli allievi con alcune gestualità tecniche che richiedono innanzitutto di essere conosciute, e in secondo luogo padroneggiate.

Naturale che ne andrebbe successivamente osservata l’applicazione in un contesto situazionale più o meno complesso.

1 2 3 27