Attivazione Tecnica: Dominio Aereo e a Terra

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Attivazione Tecnica: Dominio Aereo e a Terra

Nell’articolo di oggi presento tre esercizi che ho portato sul campo nel corso di alcune attivazioni effettuate nel mese di Novembre e che merita quanto meno una premessa.

Novembre è stato un mese estremamente piovoso un po’ in tutta Italia e sicuramente nel Veneto. Non disponendo di un campo sintetico su cui poterci allenare, ci siamo ritrovati spesso ad allenarci in condizione precarie sia dal punto di vista meteorologico ma soprattutto per quanto riguarda il terreno di gioco, molte volte al limite della praticabilità e talvolta anche oltre.

Per questo motivo, in una di queste giornate, mi son ritrovato a svolgere una prima parte di seduta su una piastra, situata a lato del nostro campo di gioco, con la premessa ai ragazzi di disporre sempre di un paio di scarpe da ginnastica in borsa.

Nell’articolo non troverete sicuramente nulla di rivoluzionario o innovativo ma spero qualche spunto per quanto ci si ritrova in simili condizioni.

Nelle prime due proposte i giocatori si dividono su tre stazioni, con rotazioni a tempo su ogni stazione. Impiegando circa 18′ per esercizio, si ruota ogni 6′.

Esercizio Uno

Stazione Uno: palleggio in traslocazione fino ad un cinesino e passaggio al compagno che controlla e torna in fila sempre in palleggio. Si alterna un passaggio a dx e sx. Il secondo giocatore in fila parte ben prima che l’esercizio precedente finisca.

Stazione Due: il giocatore (2) entra nel quadrato e riceve il passaggio a parabola di (1). Il primo dovrà controllare il pallone (con qualsiasi superficie consentita dal regolamento) senza uscire dal quadrato. I due giocatori si scambiano poi i compiti.

Stazione Tre: palleggio in traslocazione del giocatore (1); arrivato in prossimità del cinesino passa la palla a (2), posizionato dietro la porticina, che con un massimo di 2 tocchi gioca per (3) che si muove in avanti per concludere nella porticina a un tocco.

FOCUS TECNICO dominio aereo

Esercizio Due

Stazione Uno: i primi due giocatori partono dall’estremità opposta dell’esercizio. Guida della palla in slalom (tra 6 cinesini) e con 8 tra il terzo e il secondo. Si alternano varie modalità di conduzione (solo interno, solo esterno, solo destro, solo sinistro).

Stazione Due: il primo giocatore parte in guida della palla a zig-zag e in prossimità di ogni cono esegue un richiamo a v d’interno ad aprire e a chiudere (si alterna un giro solo ad aprire, dx+sx, e un giro solo a chiudere, dx+sx).

Stazione Tre: il primo giocatore parte in guida della palla a zig-zag e in prossimità di ogni cono esegue un uncino o un taglio d’interno (si alterna un giro solo uncino, dx+sx, e un giro solo taglio, dx+sx).

FOCUS TECNICO

  • dominio a terra e guida della palla
  • curare l’uso degli arti superiori

Osservazione: so bene che questo genere di proposte non sono particolarmente gradite dai ragazzi. Il carico cognitivo è pressoché nullo e il livello di attenzione e di interesse dei ragazzi può scemare col passare dei minuti.

Questo se vogliamo è il più grande limite del lavoro analitico-decontestualizzato.

A volte però, occorre allenare non solo ciò che piace ai ragazzi e saper cogliere delle opportunità.

 

Esercizio Tre

Questa terza proposta l’ho invece utilizzata nel mese di Gennaio con l’obiettivo di migliorare la padronanza tecnica con l’attrezzo. A differenza della stagione precedente, in cui allenavo una squadra che poco amava (per usare un eufemismo) tutti gli esercizi sul dominio, con la squadra attuale mi sono quasi sorpreso invece del coinvolgimento e del divertimento che provano in questo genere di proposte.

L’esercizio viene utilizzato sotto forma di competizione a squadre. Si creano varie stazioni, con 3-4 giocatori per stazione.

Il giocatore (1) effettua una rimessa laterale per il compagno (2) posizionato all’interno di un quadrato 3×3 e distante circa 10 metri. Quest’ultimo, rimanendo all’interno del quadrato, dovrà controllare il pallone e trasmetterlo al compagno (3) con 2 tocchi obbligatori.

Il giocatore (3), anch’esso con 2 tocchi obbligatori, rigioca a (2) che in palleggio supera in successione i due nastri (collocati all’estremità più alta di due paletti e distanti circa 5 metri l’uno dall’altro) per poi inviare palla a (4) di testa (in alternativa, lavorando con tre giocatori, a (1)).

Quest’ultimo la riceve con le mani (1 punto).

FOCUS TECNICO

  • primo controllo aereo
  • rimessa laterale

 

Credit Immagine: https://www.deejay.it

Share.

About Author

Diego Franzoso

Franzoso Diego, nato a Rovigo il 15/04/1983. Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche dell'Attività Motoria Preventiva e Adattata. Allenatore UEFA B e Istruttore CONI-FIGC. Attualmente allenatore dei Giovanissimi Regionali dell'Hellas Verona.

Leave A Reply