Attivazione Tecnica: Finta, Dribbling e CdD + SITUAZIONALE (17/04)

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Attivazione Tecnica: Finta, Dribbling e CdD + SITUAZIONALE

Nell’articolo di oggi presento ben tre proposte che ho utilizzato, col mio gruppo di Giovanissimi, nella seduta di martedì 17 Aprile. Le proposte sono rivolte alle categorie Pulcini, Esordienti e appunto a quella Giovanissimi.

Le esercitazioni che vedrete rappresentano la fase di attivazione, tecnica con semplici elementi coordinativi, e la successiva messa in situazione dell’obiettivo tecnico poco prima trattato.

Gli obiettivi tecnici sono:

  1. la guida della palla
  2. finta e dribbling
  3. guida della palla con cambi di direzione

Il sotto-obiettivo tecnico della messa in azione è il colpo di testa. Ma che c’entra con la guida della palla? Nulla, lo so. L’intento era quello di inserirlo ugualmente, essendo un gesto tecnico molte volte trascurato.

Fase di Attivazione Tecnica

Giocatori coinvolti: tutti. Tempo di Lavoro: 16′.

L’esercizio viene proposto contemporaneamente su due stazioni, invertendo a tempo i giocatori nelle due proposte (8’+8′).

Stazione Uno (Sinistra): un solo pallone. Il primo giocatore si dirige verso la sagoma distante 5m dove alterna 3 Cambi di Direzione (taglio esterno, taglio interno, Crujff). Passaggio al compagno (col piede corretto) e controllo orientato del ricevente per iniziare l’esercizio. Si torna in fila dirigendosi alternativamente sui due percorsi in cui eseguire 3 saltelli monopodalici su 3 cerchi o su 3 ostacolini. Si conclude l’esercizio colpendo di testa in stacco la palla passata con le mani dall’assistente prima di prenderne il posto.

Stazione Due (Destra): guida della palla con 2 gestualità sui coni (si alternano richiamo a V interno ad aprire e richiamo a V dietro la gamba d’appoggio). Sul terzo cono doppia suola (finta Zidane) dirigendosi verso la sagoma dove eseguire: finta o doppia finta di corpo (I° giro); forbice o doppia forbice (II° giro); combinazione libera delle due proposte precedenti (III° giro). Al quarto giro si ricomincia da capo.

Situazionale: situazione di 1c1 su due campi di gioco

I giocatori questa volta si dividono su due campi. Ipotizzando di averne 16, 8 per campo. Su ogni campo formiamo due squadre e creiamo una competizione a squadre per innalzare la partecipazione e il coinvolgimento.

Io ho lavorato con 16′ a disposizione, invertendo i giocatori sui due campi dopo 8′. I giocatori si scambiano di ruolo, attaccante e difensore, dopo ogni azione.

Io ho assegnato dei Punti Bonus per ogni: tunnel e trick-skills +1, Bicicletta (palla sopra all’avversario alzandosela col tacco) azzera i punti della squadra avversaria. Chi perde “pompa”.

CAMPO A (Sinistra):

L’attaccante Nero parte in conduzione per entrare indistintamente in una delle due porte (formate con paletti). Il (D) dovrà entrare nella porta opposta (quella non scelta da Nero). Nero ottiene 1pt segnando in una porticina o conducendo palla a meta nell’altra. Il (D) ottiene 1pt se, recuperata palla, la conduce attraverso una delle 3 porticine (le due formate coi paletti o quella coi coni).

CAMPO B (destra):

Il (D) Blu calcia a parabola per Nero e lo attacca. L’attaccate dovrà attraversare in conduzione una delle due porte (formate con paletti e larghe 3m circa) per ottenere 1pt e otterrà poi un altro punto in caso di gol nella porticina più vicina e 2pt nel caso segni in quella più lontana. Il (D) ottiene 1pt se, recuperata palla, riesce a servire il primo compagno nella propria fila

Focus:

  1. Sperimentare
  2. Estro-Fantasia
  3. Coraggio nel provare e nell’osare
Share.

About Author

Diego Franzoso

Franzoso Diego, nato a Rovigo il 15/04/1983. Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche dell'Attività Motoria Preventiva e Adattata. Allenatore UEFA B e Istruttore CONI-FIGC. Attualmente allenatore dei Giovanissimi Regionali dell'Hellas Verona.

Leave A Reply