Inserire la guida della palla all’interno della Periodizzazione Tattica

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Inserire la guida della palla all’interno della Periodizzazione Tattica

Nell’articolo di oggi rivediamo aggiornata una proposta pubblicata originariamente su Ideacalcio nell’agosto 2014 e portata sul campo con una squadra d Giovanissimi. Senza dilungarmi troppo sul tema della periodizzazione tattica (vi rimando all’articolo dell’amico Luca Altieri), diciamo che lo scopo di questo esercizio era quello di riuscire a calare la guida della palla (un obiettivo tecnico) all’interno della periodizzazione tattica che, come sappiamo, tra i suoi principi metodologici ha quello di Specificità.
Il caposaldo di questa metodologia è che ogni esercitazione dovrà rifarsi al proprio modello di gioco e ai suoi principi, sotto-principi o sotto-sotto-principi.

Nell’articolo di oggi prenderemo in esame il fondamentale tecnico della guida della palla abbinandolo ad un sotto-sotto-principio decisamente importante: lo smarcamento di rottura e i suoi elementi correlati. 

Il numero di giocatori coinvolti dipende dall’intensità che si vuole dare all’esercizio. Il numero minimo è di 8 elementi. Posizioniamo 6 cinesini in verticale, disposti a 2 metri l’uno dall’altro.

Guida della palla e periodizzazione tattica

I primi due giocatori, in possesso di palla, partono contemporaneamente e dalle due estremità opposte per eseguire una guida della palla con le modalità richieste dal tecnico (solo dx, solo sx, solo interno, solo esterno, suola + interno, ecc..). I due allievi, in prossimità di incrociarsi, dovranno condizionare frequenza e numero di tocchi di palla guida in relazione al compagno, al fine di non scontrarsi.

Giunti in prossimità dell’uscita dallo slalom, il giocatore posizionato a lato dell’esercizio e senza la palla, esegue un movimento a “L” per ricevere palla nello spazio, col passaggio che dovrà attraversare una porticina di 2 metri.

Il giocatore che ha ricevuto il passaggio si porta nella fila dei giocatori in attesa per partire in slalom, mentre chi ha effettuato il passaggio in profondità si porta nella fila del giocatore che attacca lo spazio.

Il successivo giocatore in fila parte non appena il compagno effettua il passaggio.
Possiamo pensare anche ad altri tipi di movimenti per attaccare lo spazio, come ad esempio fuori-dentro, taglio, corto-lungo, fuorilinea, ecc.

Punti Chiave

  • Guida della palla: rapidi tocchi e di buona qualità. Mantenere il più possibile la testa alta durante la guida, in particolar modo quando si sta per uscire dallo slalom e nel momento dell’incrocio
  • Tempo per iniziare la prima parte dello smarcamento.
  • Smarcamento di rottura. Attaccare decisi lo spazio.
  • Qualità nel passaggio in profondità. Modulare la forza del passaggio. Valutare la velocità di spostamento del compagno

 

Credit Immagine: http://www.waouo.com

Share.

About Author

Diego Franzoso

Franzoso Diego, nato a Rovigo il 15/04/1983. Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche dell'Attività Motoria Preventiva e Adattata. Allenatore UEFA B e Istruttore CONI-FIGC. Attualmente allenatore dei Giovanissimi Regionali Élite dell'AC Este

Leave A Reply