Disposizione a triangolo in un centrocampo a tre giocatori

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Disposizione a triangolo in un centrocampo a tre giocatori

Nell’articolo di oggi vediamo tre proposte originariamente pubblicate singolarmente nel gennaio 2016. In questo nuovo appuntamento è stato scelto di raccogliere in un unico scritto. Si tratta di una serie di step e varianti che personalmente avevo portato sul campo con la categoria Giovanissimi, utili a:

  • allenare la tecnica all’interno di una situazione di gioco. Questa sarà Influenzata dagli spostamenti dei compagni e dallo spazio che staranno occupando o che hanno appena liberato.
  • allenare un centrocampo a tre giocatori, con un triangolo di centrocampo con vertice alto o basso. Poco mi interessava la distinzione, essendo questi i due sistemi che maggiormente utilizziamo.
  • destrutturare il sistema di gioco.
  • sollecitare la circolazione palla avanti, indietro, avanti.
  • occupazione e ri-occupazione dello spazio di gioco.

Negli step successivi ho inserito la presenza dell’avversario e un nuovo obiettivo

Giocatori coinvolti minimo 6, massimo 8-9 per spazio di gioco. Predisponiamo un quadrato centrale di dimensioni variabili, indicativamente 12×12, max 15×15. Dentro al quadrato collochiamo 3 giocatori mentre i restanti si dividono alle due estremità opposte, distante queste massimo 10m dal quadrato.

Configurazione Geometrica e Percezione dello spazio step 1

L’obiettivo è quello di muovere la palla tra le due zone esterne opposte passando per il quadrato centrale. Nel quadrato si gioca a un tocco, fuori si gioca ad un massimo di due tocchi. All’interno del quadrato, disposizione sempre a triangolo, con vertice alto o basso

Non sono consentiti i passaggi orizzontali. Chi gioca palla all’interno del quadrato, entra, chi gioca fuori esce.

Ricercare, in maniera autonoma, sequenze di passaggi utili al raggiungimento dello scopo (muovere palla da un esterno all’altro). Ci si può arrivare con due o più passaggi.

Punti chiave

  • occupazione e ri-occupazione dello spazio centrale di gioco
  • disposizione geometrica a triangolo 
  • trasmissioni a un tocco avanti, indietro, avanti

VARIANTI

  • Tutti e tre i giocatori nel quadrato devono toccare almeno una volta la palla
  • L’esterno che avvia il gioco, dopo il primo passaggio, non può più ricevere palla fintanto che questa non giunge all’esterno opposto
  • Cambiare la configurazione del triangolo mentre la palla è all’interno del quadrato

Secondo step

Nei pressi di una delle due estremità predisponiamo un quadrato 5×5 o un rettangolo 8×3.
Possibilità di delimitare entrambi gli spazi qualora si lavori con due stazioni, invertendoli a tempo.

Le regole viste in precedenza, per muovere palla da una zona esterna all’altra, rimangono e se ne aggiungono altre.

Configurazione Geometrica e Percezione dello spazio step 2

Nel quadrato (non quello centrale), il giocatore esterno dovrà ricevere palla muovendosi all’interno.
La difficoltà è relativa ai tempi di occupazione dello spazio. Il giocatore dovrà valutare il movimento del pallone all’interno del quadrato centrale, dettando la verticalizzazione nello spazio più piccolo davanti a lui.

Nel rettangolo la palla che viene giocata verso il compagno esterno, non potrà attraversare il rettangolo.
Di conseguenza questi potrà muoversi sul corto, attraversando il rettangolo, o muoversi in ampiezza.

Rispetto allo step precedente, emergeranno altri obiettivi, quali ad esempio:

  • timing per occupare
  • occupare, attraversare o aggirare uno spazio

Terzo step

Il giocatore in possesso del pallone esegue due gestualità tecniche sul cono (ad es. “richiamo a V ad aprire di destro e di sinistro). Ho inserito questa prima parte per non far iniziare il successivo 3c1 da una palla completamente ferma.

Il giocatore (1) trasmette palla nel quadrato centrale, dove è presente una situazione di 3c1. Rispetto agli step precedenti viene infatti inserito un difensore. Gli attaccanti all’interno del quadrato si muovono liberamente.

Configurazione Geometrica e Percezione dello spazio step 3

I tre attaccanti avranno l’obiettivo di eludere l’intervento del difensore e servire il giocatore esterno d’attacco. Quest’ultimo dovrà inserirsi, con le tempistiche corrette, per ricevere all’interno del quadrato (o rettangolo) e, con un massimo di due tocchi, concludere a rete.

Chi verticalizza prende il posto dell’attaccante che s’inserisce e il giocatore (1) entra nel quadrato.
Chi sbaglia diventa difensore. Se il difensore recupera palla dovrà condurla all’esterno del quadrato, ostacolato dai 3 attaccanti (fase di transizione).

VARIANTI

  • nel quadrato gli attaccanti giocano a due tocchi
  • nel quadrato gli attaccanti giocano a un tocco

Punti Chiave

  • gestione del possesso in situazione di superiorità numerica 
  • timing per l’occupazione dello spazio (comunicazione, lettura della palla aperta)
  • finalizzazione

 

 

Foto: https://www.fcbarcelonanoticias.com/en/fc-barcelona/

Share.

About Author

Diego Franzoso

Franzoso Diego, nato a Rovigo il 15/04/1983. Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche dell'Attività Motoria Preventiva e Adattata. Allenatore UEFA B e Istruttore CONI-FIGC. Attualmente allenatore dei Giovanissimi Regionali Élite dell'AC Este

Leave A Reply