Combinazioni nel Quadrato – Cinque Varianti

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Combinazioni nel Quadrato – Cinque Varianti

Nell’appuntamento di oggi vediamo aggiornato un articolo pubblicato per la prima volta su Ideacalcio nel aprile 2013. Si tratta di un esercizio che ho spesso utilizzato nella fase di attivazione con bene o male tutte le squadre dell’attività agonistica, utile a migliorare i fondamentali tecnici del controllo e della trasmissione.

L’obiettivo è inoltre quello di dare ritmo, di velocizzare l’esecuzione tecnica tra controllo e trasmissione.

L’esercizio si svolge in un quadrato di 15×15 circa; dipende anche dalla categoria e dalle capacità del gruppo. Possiamo impegnare 5 giocatori se vogliamo svolgere l’esercizio con un solo pallone; 6 se vogliamo dare maggior ritmo e svolgerlo con 2 palloni.

I giocatori si dispongono uno su ogni vertice e la palla parte da dove ci sono 2 giocatori.

Combinazioni nel quadrato num. 1

  • Contromovimento lungo-corto di (B) che riceve da (A)
  • il giocatore (B) scarica per (A) che gioca su (C) dopo che questi sé mosso con un lungo-corto
  • il giocatore (C) scarica per (B) che gioca su (D) dopo che questi sé mosso con un lungo-corto…e così via

Dopo il passaggio sul lungo si avanza di una posizione; ovvero si va dove si è giocato il passaggio a muro.

Osservazioni: l’esercizio si svolge prima in senso anti-orario, lavorando solo col dx, e successivamente cambieremo giro per lavorare solo col sx. Chiediamo quindi ai giocatori un “attenzione selettiva” per giocare palla con maggior attenzione, ricercando il piede corretto del compagno

Nel caso lavorassimo con due palloni, il secondo parte quando il primo arriva a (C). Questa variante aumenta il ritmo e richiede buone capacità tecniche e di attenzione; infatti non appena si cambia di posizione arriverà molto probabilmente già il pallone successivo.

Prestare attenzione ai contromovimenti.

Combinazioni nel quadrato num. 1(2)

  • VARIANTE DUE

 

Combinazioni nel quadrato num. 2

  • Contromovimento lungo-corto di (B) che riceve da (A)
  • il giocatore (B) esegue un controllo a chiudere col dx e col sx trasmette a (C)
  • il giocatore (C) esegue un controllo a chiudere col dx e col sx passa a (D)

Ci si muove poi dove si è giocata palla. Dopo il contromovimento muoversi in anticipo sul cinesino effettuando un controllo a chiudere. Si lavora quindi ad incrociare.

Combinazioni nel quadrato num. 2(2)

  • VARIANTE TRE

Combinazioni nel quadrato num. 3

  • Contromovimento corto-lungo di (B) che riceve da (A)
  • il giocatore (B) esegue un controllo ad aprire e trasmette a (C) che sé mosso anch’essi con un corto-lungo
  • il giocatore (C) esegue un controllo ad aprire e trasmette a (D) che s’è mosso con un corto-lungo

Osservazioni: dopo il passaggio si va dove si ha giocato palla. Si segue la direzione del passaggio.

I due gesti tecnici utilizzati sono il passaggio d’interno piede e il controllo ad aprire d’interno piede.

Prestare attenzione ai contro-movimenti.

Non dare mai le spalle al compagno che passa il pallone.

Non correre all’indietro durante il movimento sul lungo.

Combinazioni nel quadrato num. 3(2)

  • VARIANTE QUATTRO

Combinazioni nel quadrato num. 4

  • Contromovimento lungo-corto di (B) che riceve da (A) un passaggio in verticale
  • il giocatore (B) gioca su (C) che si muove lungo-corto e riceve un passaggio in diagonale
  • il giocatore (C) gioca su (D) che s’è mosso lungo-corto e riceve un passaggio verticale

Osservazioni: si alterna un passaggio verticale ad uno diagonale.

Possiamo far svolgere l’esercizio a 2 tocchi in un primo momento ma ritengo poi utile che venga eseguita a 1 tocco.

Non dare mai le spalle al compagno che passa il pallone.

Combinazioni nel quadrato num. 4(2)

  • VARIANTE CINQUE

Combinazioni nel quadrato num. 5

  • Il giocatore (A) trasmette a (B) e lo attacca passivamente.
  • Il giocatore (B) col primo controllo manda il pallone verso il centro del campo
  • Il giocatore (B) aggira (A) e trasmette a (D) per poi attaccarlo passivamente
  • Il giocatore (D) aggira (B) e così via

Osservazioni: dopo il passaggio si va VELOCEMENTE dove si ha giocato palla. Si segue quindi il passaggio per attaccare il nuovo possessore (passivamente).

Possiamo inserire un contromovimento lungo-corto prima della ricezione

L’esercizio è a mio avviso anche indicato per lavorare sulla pressione. Simulando un passaggio sbagliato e l’immediata aggressione sul nuovo portatore

Combinazioni nel quadrato num. 5(2)

 

Photo by KAKUDMI on Unsplash

Share.

About Author

Diego Franzoso

Franzoso Diego, nato a Rovigo il 15/04/1983. Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche dell'Attività Motoria Preventiva e Adattata. Allenatore UEFA B e Istruttore CONI-FIGC. Attualmente allenatore dei Giovanissimi Regionali Élite dell'AC Este

4 commenti

  1. Avatar

    Interessante il discorso dell’attenzione selettiva, c’è davvero molta cura dei particolari, che unito all’intensità dell’esercitazione la rende davvero adatta a stimolare la concentrazione del pre-gara.

  2. Avatar

    Molto interessante e stimolante per raggiungere il giusto livello di attenzione! Spesso nella mia realtà (oratoriale) è proprio l’approccio alla partita uno dei problemi principali dovendo conciliare capacità attentive molto eterogenee!

Leave A Reply