Combinazioni sulla figura del rombo: trasmissione e ricezione – altre quattro varianti

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Combinazioni sulla figura del rombo: trasmissione e ricezione – altre quattro varianti

Nell’articolo di oggi vediamo le varianti 3, 4, 5 e 6 di alcune possibili combinazioni di passaggi sulla figura geometrica del rombo. Le proposte possono essere rivolte bene o male a tutte le categorie, dai Pulcini agli Adulti, adattando distanze e combinazioni.

  • Link alle varianti 1 e 2

L’esercizio può essere inserito fin dai primi minuti della seduta d’allenamento o a completamento della messa in azione. L’obiettivo, oltre a quelli di natura tecnica – in riferimento al controllo e al passaggio – è quello di proporre alcuni sviluppi offensivi all’interno della figura del rombo.

Giocatori necessari: almeno 7 giocatori e 1 pallone.

Le dimensioni del rombo possono variare a seconda della fase della seduta in cui si propone l’esercitazione (in una fase di attivazione consiglierei misure minori), alla categoria e alle capacità dei giocatori con cui si lavora.

Seppur si tratti di un lavoro analitico, i punti chiave possono essere:

  • trasmissioni forti e precise
  • trasmissioni radenti
  • tempo dei contromovimenti e degli smarcamenti, sul corto e sul lungo
  • movimento a pendolo dei due interni
  • portarsi in appoggio al compagno
  • comunicazione

Terza Proposta

Es. Tecnica Trasmissione Ricezione nel rombo 3

Il giocatore con palla serve il compagno che esegue un contromovimento sul lungo prima di ricevere palla.
A questo punto scarica per l’interno (a) che si è portato a sostegno mentre l’altro (b) si è alzato.

Ai due interni può essere data la possibilità di muoversi a “pendolo/compasso”, col più vicino che decide se abbassarsi o alzarsi mentre il compagno si muove in contrapposizione.

Passaggio a muro tra i due interni, l’interno (a) decide se giocare in fascia o se giocare direttamente sul lungo – sul vertice alto – per il compagno che si è fatto vedere in zona luce. Nel caso decida di giocare in fascia, l’esterno serve il compagno sul lungo che esegue un controllo orientato e gioca su (X).

La giocata sugli interni viene eseguita solamente con palla su (X) e (Y), mentre negli altri due vertici si lavora sul controllo orientato.
Si segue poi il passaggio, avanzando di una posizione. Cambiamo i due interni a tempo.

Quarta Proposta

Es. Tecnica Trasmissione Ricezione nel rombo 4

Il giocatore in possesso di palla, (C), serve l’esterno dopo contromovimento sul lungo.

I due interni nel frattempo eseguono un movimento a pendolo/compasso, col più vicino che decide se abbassarsi o alzarsi e il compagno fa viceversa.

L’esterno scarica per (c) che gioca sull’interno portatosi in posizione di vertice alto, in figura (b). Quest’ultimo scarica per l’interno a sostegno, il quale chiude la combinazione giocando in fascia.

Curare i tempi di inserimento dell’esterno. Non dev’essere in anticipo sul passaggio

Quinta Proposta

Es. Tecnica Trasmissione Ricezione nel rombo 5

Il giocatore (a) con palla serve il compagno (b) sull’esterno, il quale esegue un contromovimento sul lungo prima di ricevere palla sul corto.
A questo punto (b) scarica per l’interno più vicino (c), mossosi a sostegno mentre il secondo interno (e) si è alzato.

Ai due interni può essere data la possibilità di muoversi a “pendolo/compasso”, col più vicino che decide se abbassarsi o alzarsi mentre il compagno si muove in contrapposizione.

A questo punto l’interno che ha ricevuto palla serve il vertice alto (d), smarcatosi in zona luce; quest’ultimo s’appoggia sull’altro interno mossosi in appoggio, chiudendo la triangolazione prendendo in mezzo la sagoma.
Il giocatore (d) gioca poi palla su (f). L’interno più vicino che decide se alzarsi o abbassarsi (movimento a pendolo col compagno all’interno).

Si avanza di una posizione, (a) in (b), (b) in (d), mentre i due interni ruotano a tempo.

Sesta Proposta

Es. Tecnica Trasmissione Ricezione nel rombo 6

Il giocatore in possesso di palla, (a), serve l’esterno dopo contromovimento sul lungo.

I due interni nel frattempo eseguono un movimento a pendolo/compasso, col più vicino che decide se abbassarsi o alzarsi e il compagno fa viceversa.

L’esterno gioca in favore dell’interno più vicino, che a sua volta gioca sul lungo in favore del vertice alto che si è smarcato in zona luce.
Il vertice alto s’appoggia sull’esterno che gli si porta a sostegno per chiudere la triangolazione prendendo in mezzo la sagoma.

Curare il tempo in cui l’esterno si porta a sostegno del vertice alto. Non dev’essere in anticipo sul passaggio

VARIANTE

Le due sequenze precedenti vengono “fuse” in una sola, dando ai giocatori maggior libertà di scelta.
Il vertice alto può decidere autonomamente se giocare palla in favore dell’interno o dell’esterno che chiuderanno la triangolazione

Es. Tecnica Trasmissione Ricezione nel rombo 6 (bis)

 

 

 

Credit Immagine: https://sport360.com

Share.

About Author

Diego Franzoso

Franzoso Diego, nato a Rovigo il 15/04/1983. Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche dell'Attività Motoria Preventiva e Adattata. Allenatore UEFA B e Istruttore CONI-FIGC. Attualmente allenatore dei Giovanissimi Regionali Élite dell'AC Este