Attivazione tecnica: gioca e sostieni il compagno

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Attivazione tecnica: gioca e sostieni il compagno

Nell’articolo di oggi rivediamo aggiornata una proposta pubblicata originariamente su Ideacalcio nel settembre 2017.  Si tratta di un esercizio inserito nella fase di attivazione e nella prima seduta della stagione con una squadra u13 (Giovanissimi professionisti).

Lo scopo di questa proposta voleva essere quello di inserire:

  • un lavoro analitico sui cambi di direzione, ma soprattutto..
  •  il concetto di giocare e sostenere l’azione del compagno (dai e sostieni)

Questo secondo concetto mi accorgo sempre più di quanto sia difficile da acquisire per il giocatore. Spesso, chi gioca la palla si limita ad osservare l’azione del compagno. Il principio di giocare e sostenerne l’azione, oserei quasi dire che è più influenzato da fattori attentivi e socio-affettivi, piuttosto che tattico-strategici.

Con questo semplice esercizio, introdotto fin dal primo giorno, volevo far passare fin da subito l’idea che l’azione del compagno va in qualche modo sempre sostenuta, oltre che di non estraniarsi dal gioco una volta effettuato il passaggio. 

Almeno 4 giocatori e un pallone. E’ possibile svolgerlo anche con 5-6 giocatori e magari due palloni.
Delimitiamo un triangolo e al suo interno posizioniamo un cono o un paletto.
L’esercizio potrà essere eseguito in entrambi i sensi.

Trasmissione Ricezione sul triangolo Dai e Sostieni

Step uno: il giocatore (1) passa a (2) che controlla e serve (3). Quest’ultimo punta il cono centrale, cambio di direzione di 180° e passaggio a (2) che nel frattempo è corso a sostegno di (3). Quest’ultimo si porta nella fila di partenza e (2) passa a (4). Il giocatore (3) deve puntare il cono col primo controllo mentre (2) deve ricevere sul cinesino di partenza di (3).

Step due: il giocatore (2) scarica per (1), finta di ricevere il passaggio di ritorno nello spazio (“parto ma resto”) ma riceve sui piedi. Il giocatore (2) serve (3) e si procede come precedente.

Step tre: il giocatore (2) scarica per (1). A questo punto potrà ricevere palla sui piedi o nello spazio (a sua discrezione); dovrà però – in entrambi i casi – fintare le sue intenzioni. Il giocatore (1) deve “leggere e interpretare”. (2) poi serve (3) e si procede come precedente.

CdD utilizzati: Step Over; Crujiff; “Dietro Gamba d’appoggio”.

Osservazione: se eseguito con 4 giocatori, riducendo i tempi morti, l’esercizio ha una buona valenza anche dal punto di vista organico.

Credit Immagine: http://i.dailymail.co.uk

Share.

About Author

Diego Franzoso

Franzoso Diego, nato a Rovigo il 15/04/1983. Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche dell'Attività Motoria Preventiva e Adattata. Allenatore UEFA B e Istruttore CONI-FIGC. Attualmente allenatore dei Giovanissimi Regionali Élite dell'AC Este

Leave A Reply