Dal settore giovanile dell’Inter: progressione per allenare trasmissione e ricezione orientata

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Dal settore giovanile dell’Inter: progressione per allenare trasmissione e ricezione orientata

Nell’articolo di oggi rivediamo aggiornata una proposta pubblicata per la prima volta su Ideacalcio nel luglio 2014. Si tratta di un esercizio che era anche presente su YouTube (ma che ora vedo è stato rimosso) e che mi piaceva perché, grazie alle sue tante varianti, è possibile introdurre diversi obiettivi e offrire ai giocatori finalità tecniche differenti.

L’esercizio era stato presentato dagli allenatori del settore giovanile dell’Inter all’interno di una collana di video che raccoglievano varie proposte provenienti da diversi settori giovanili professionistici.

L’esercizio può a mio avviso essere utilizzato a partire dalla categoria Esordienti o dal secondo anno Pulcini, sempre tenendo conto delle capacità dei giocatori. Con le categorie superiori può essere una valida idea per un riscaldamento tecnico.

I giocatori sono divisi in due colori per semplicità illustrativa ma non è fondamentale. Abbiamo due fila centrali in cui ogni allievo è in possesso del pallone. Si parte in contemporanea delle due file centrali, cercando di mantenere sempre un sincronismo tra le due.

Si comincia con una guida della palla verso il compagno posto in diagonale e in prossimità del cono si trasmette palla sulla corsa del compagno.

Progressione Scuola Calcio Inter

Il compagno, ricevuta palla, la trasmette sempre in diagonale verso il proprio compagno nel mezzo.
Il centrale esegue un controllo orientato, assorbendo la sfera e voltandosi di 180° prima di trasmetterla al compagno posto in diagonale sul lungo. Quest’ultimo esegue un controllo orientato per “liberarsi” dal cono e poi in guida della palla si dirige verso i tre coni per lo slalom e successivamente verso la fila iniziale.

Si segue la direzione del passaggio nelle rotazioni, avanzando di una posizione.

Punti chiave

  • guida della palla eseguita con buona qualità e intensità
  • forza del passaggio
  • qualità del primo controllo, sempre orientato

Step 2

A differenza del primo step, inseriamo alcune finte sul paletto centrale.
Controllo orientato verso il paletto, finta di corpo a superarlo e passaggio sul lungo

Step 3

Controllo orientato verso il paletto, forbice per superarlo e passaggio sul lungo

Step 4

Controllo orientato verso il paletto, palla da una parte e lo aggiro dall’altra, passaggio sul lungo

Step 5

Si ritorna come da step 1 ma dopo il passaggio sul lungo dell’interno, quest’ultimo si porta in appoggio del compagno sul lungo (quello a cui ha trasmesso palla) per ricevere e chiudere la triangolazione prendendo in mezzo il cono. Il giocatore sul lungo non lavora più sul controllo orientato ma trasmette di prima al compago che gli si porta in appoggio

Step 6

Non si parte più in guida della palla ma con un immediato passaggio verso il compagno in diagonale che a questo punto non riceve più palla sulla corsa ma esegue un controllo orientato per liberarsi dal cono. Passaggio verso il compagno nel mezzo e sponda di quest’ultimo per poi terminare la giocata con un passaggio verso il compagno sul lungo (corto-corto-lungo) che lavora sul controllo orientato. Il centrale si porta comunque in appoggio (ci servirà per lo step successivo)

Progressione Scuola Calcio Inter(2)

Step 7

Come precedente ma questa volta il giocatore sul lungo non lavora più sul controllo orientato ma chiede ed ottiene la triangolazione con l’interno che gli si è portato in appoggio

Progressione Scuola Calcio Inter(3)

Step 8

Il giocatore sul corto, ricevuta palla, ha l’interno che si muove leggermente sul corto ma gioca una palla a parabola direttamente per il compagno sul lungo, il quale lavora possibilmente sul controllo orientato

Progressione Scuola Calcio Inter(4)

Step 9

Come precedente ma questa volta l’interno si porta in appoggio al compagno sul lungo che, ricevuto il passaggio a parabola, chiede ed ottiene la triangolazione. Cercare di eseguire il primo passaggio di prima intenzione, anche sulla palla alta

Osservazioni

La proposta, come dicevo in apertura, è molto interessante perché contiene elementi tecnici di difficoltà differenti. Dalla guida della palla, trasmissione e ricezione, sarà possibile introdurre diverse finte e cambi di direzione, il passaggio a parabola e la triangolazione.

 

Credit Immagine: http://www.inter.it/img/202064-800.jpg

Share.

About Author

Diego Franzoso

Franzoso Diego, nato a Rovigo il 15/04/1983. Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche dell'Attività Motoria Preventiva e Adattata. Allenatore UEFA B e Istruttore CONI-FIGC. Attualmente allenatore dei Giovanissimi Regionali Élite dell'AC Este

6 commenti

  1. Avatar

    Ciao Diego mi puoi dire il link dell'”esercizio per il controllo orientato …settore giovanile Inter. Grazie .Massino

    • Avatar
      DiegoFranzoso on

      Ciao Massimo,
      se passi con il mouse sopra la parola LINK ad inizio articolo e ci clicchi, ti si apre una finestra che ti manda al video su youtube

  2. Avatar

    Fatalità l’avevo visto anche io… è semplice ma il suo forte è un’ottima progressione didattica… se anche tu lo hai notato allora non mi resta che utilizzarlo e farti sapere un mio parere 😉

Reply To Feb Cancel Reply