Riscaldamento Tecnico – Dominio Aereo

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Riscaldamento Tecnico – Dominio Aereo

Nell’articolo di oggi rivediamo aggiornata una proposta pubblicata su Ideacalcio nel aprile 2013. Si tratta di un esercizio (e una sua variante) inserito nella fase di attivazione con una squadra di Giovanissimi.

La finalità è quella di allenare il dominio aereo nella fase di riscaldamento (attivazione tecnica), sotto forma di competizione a squadre. Le categorie interessante potrebbero essere quelle dell’attività agonistica e dei Giovanissimi, ma magari anche coi Pulcini, valutando le abilità tecniche del gruppo. Sono infatti due esercizi che richiedono una buona padronanza tecnica e un buon dominio dell’attrezzo.

Prepariamo diverse stazioni. Il numero ottimale di ragazzi per ogni stazione è di 3. Possiamo lavorare anche con 2 o 4, non di più però. Possiamo svolgere l’esercitazione sotto forma di competizione a squadre o individuale. Nel primo caso si sommano i punti realizzati da ogni componente della stazione

ESERCIZIO NUMERO UNO

Ogni stazione è composta da tre coni, un over e una porticina. La distanza dall’over alla porticina è tra i 5 e gli 8 metri. Io ho posizionato le porticine a ridosso di un muretto, in modo che la palla non finisca mai lontana (si annullano i tempi morti).

Riscaldamento Tecnico Dominio

Si parte in palleggio per effettuare uno slalom tra i coni e successivamente superare l’ostacolino. Superato l’ostacolino si avrà al massimo un palleggio di controllo per segnare, sempre al volo, nella porticina. Si recupera palla e si torna in fila; 1 punto per ogni gol

VARIANTI

  • si può segnare solo d’interno al volo
  • si può segnare solo di collo al volo
  • si può segnare solo calciando col piede debole
  • si può segnare solo di testa
  • si può segnare solo di coscia
  • si può segnare calciando di contro balzo interno
  • si può segnare calciando di contro balzo collo

ESERCIZIO NUMERO DUE

Riscaldamento Tecnico Dominio(2)

La stazione ha la stessa disposizione della precedente proposta ma questa volta un allievo si posiziona nei pressi della porticina. VARIANTE: si posiziona a sx o a dx all’uscita dall’ostacolino.

Si parte sempre in palleggio e in slalom tra tre coni. Arrivati in palleggio in prossimità dell’ostacolino, si invia palla al compagno e si supera l’over per ricevere il passaggio di ritorno al volo per concludere, sempre al volo, nella porticina. Chi “tira” prende poi il posto dell’assistente e viceversa

VARIANTI

  • vincolare il numero di tocchi per il compagno che rigioca palla (solo 1, 2 obbligatori, ecc.)
  • si può segnare in forma libera o con tutte le varianti proposte nell’esercitazione precedente

 

Foto: http://www.pisanews.net

Share.

About Author

Diego Franzoso

Franzoso Diego, nato a Rovigo il 15/04/1983. Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche dell'Attività Motoria Preventiva e Adattata. Allenatore UEFA B e Istruttore CONI-FIGC. Attualmente allenatore dei Giovanissimi Regionali dell'Hellas Verona.

Leave A Reply