Tecnica Applicata: alleniamo Cross e Conclusione con un esercizio a competizione

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Tecnica Applicata: alleniamo Cross e Conclusione con un esercizio a competizione

Nell’articolo di oggi rivediamo aggiornata una delle primissime proposte pubblicate su Ideacalcio (era il Giugno 2012). Si tratta di un esercizio utilizzato con una squadra Juniores e che può essere adatto a tutte le squadre dell’attività agonistica (Adulti compresi).

L’esercizio è stato ideato per allenare la conclusione in porta su rifinitura laterale, ideandolo sotto forma di competizione a squadre.

Stagione dopo stagione ho potuto proporre innumerevoli esercitazioni per allenare la finalizzazione. Al di là dell’ovvia considerazione che è uno dei momenti maggiormente apprezzati dai ragazzi, ho potuto constatare i vantaggi derivanti da tutti gli esercizi utilizzati sotto forma di competizione. Oltre ad allenare gli aspetti tecnico-tattici che ci interessano, il giocatore viene stimolato (in che percentuale dipende dall’esercitazione e dall’allenatore) anche dal punto di vista mentale, richiedendo massimo impegno all’interno di un clima di sfida personale o a squadre.

Formiamo due squadre, a loro volta divise in due gruppi. I giocatori (A) si dispongono fuori dall’area di rigore mentre la fila (B) in possesso dei palla sulla fascia, all’altezza del limite dell’area.
Disporre un quadrato 10×10 appena dentro l’area di rigore.

L’esercizio comincia con (B) che conduce fino in prossimità della linea di fondo e crossa nel mezzo per la conclusione di (A) che entra nel quadrato e conclude dal suo interno.
Dopo la conclusione (A) e (B) si invertono i ruoli. L’esercizio prosegue con le stesse modalità ma con la squadra avversaria.  A metà esercizio invertire la posizione delle squadre.

Si assegna ad ogni conclusione un punteggio differente:

  • 1 punto gol su cross rasoterra
  • 2 punti gol al volo
  • 3 punti gol di testa
  • 4 punti gol in acrobazia

I punteggi possono essere stabiliti anche in modo differente. La squadra che perde paga pegno.

VARIANTI

  • Posizionare tre coni su ciascuna fascia. Guida della palla in linea retta, slalom tra i coni, guida sul fondo e cross nel mezzo

  • Auto passaggio di un paio di metri e traversone nel mezzo,col compagno che entra nel quadrato.

  • Cross con palla ferma da fondo campo. Un componente per squadra si posiziona in prossimità della linea di fondo campo. Chi è in possesso di palla trasmette palla al compagno che la ferma e chi ha passato la palla va al cross di prima intenzione.
    Chi ferma la palla si porta poi nella fila fuori area, chi ha crossato prende il posto di chi gli ha fermato palla e chi conclude si porta nella fila per il cross

  • Passaggio a parabola e conclusione.
    Non si posiziona più una fila con palla sulla fascia ma bensì sulla linea di fondo all’altezza dell’area piccola. Il giocatore (A) calcia a parabola per (B) che entra nel quadrato ( posizionare il quadrato più indietro rispetto alle altre esercitazioni). Il giocatore (B) ha disposizione un massimo di 2 tocchi per concludere

  • 1 punto per controllo e gol
  • 2 punti gol al volo
  • 3 punti gol di testa
  • 4 punti gol in acrobazia

 

VARIANTE

Una proposta sulla falsa di riga di questa che abbiamo visto, può essere quella che ora vedremo, cambiando leggermente gli obiettivi. Formiamo due squadre divise a loro volta in due sottogruppi iniziali, uno col pallone in mano l’altro senza.

Costruire un quadrato 5×5 poco all’interno dell’area di rigore. La distanza dal quadrato alla porta e le dimensioni del quadrato, possono variare a seconda del livello tecnico. Se il livello è abbastanza alto, posizionare il quadrato fuori dall’area di rigore; così come se il livello non è molto buono aumentare le dimensioni del quadrato.

Tecnica Applicata Competizione a squadre controllo e tiro

Il primo giocatore Nero con la palla in mano la gioca con le mani al compagno che entra nel quadrato; questi la controlla di coscia per metterla a terra e calciare in porta col secondo tocco.
Chi conclude recupera la palla e chi ha passato cambia fila.

Dopo il tiro dei neri tocca ai Bianchi fare altrettanto e così via. A metà esercizio le squadre si invertono la posizione (variando così il piede con cui si calcia e la direzione di provenienza del passaggio).
Al termine di ogni “round”, la squadra che ha perso paga una penitenza.

Osservazione: Se col controllo la palla esce fuori dal quadrato, non si può calciare in porta;così come non si potrà tirare se si superano i due tocchi consentiti.

VARIANTI

  • controllo di coscia e tiro al volo
  • controllo di petto a metterla a terra e tiro
  • controllo d’interno di contro balzo e tiro
  • controllo di collo piede e tiro al volo
  • controllo di testa a metterla a terra e tiro
  • controllo di testa e tiro al volo

 

Credit Immagine: http://www.sportsonearth.com

Share.

About Author

Diego Franzoso

Franzoso Diego, nato a Rovigo il 15/04/1983. Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche dell'Attività Motoria Preventiva e Adattata. Allenatore UEFA B e Istruttore CONI-FIGC. Attualmente allenatore dei Giovanissimi Regionali Élite dell'AC Este

7 commenti

  1. Diego Franzoso

    Io lo facevo sui 15′ , a 7′ cambiavo fascia alle 2 squadre.
    Una volta a settimana proporrei una di queste varianti. Ai miei ragazzi piaceva tanto, sia per l’aspetto della competizione a squadre sia per la conclusione al volo (altro dettaglio che piace)

  2. Avatar
    Aliboni Andrea on

    Come variante nello Step 4 propongo un passaggio con le mani in rimessa laterale per allenare questo gesto tecnico troppo spesso trascurato.

Leave A Reply