Tecnica applicata: tiro in porta con finta Diego Milito

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Tecnica applicata: tiro in porta con finta Diego Milito

Nell’articolo di oggi vediamo un esercizio per il tiro in porta pubblicato originariamente su Ideacalcio nel Luglio 2012. L’idea mi venne in seguito alla gara Inter-Bayern Monaco, valevole per la finale di Champions League del 2010, vinta dai nerazzurri col punteggio di 2 a 0 grazie alla doppietta del bomber Diego Milito.

La proposta è rivolta bene o male a tutto il settore giovanile, dai Pulcini agli Allievi, ma perché no, anche con le categorie superiori. L’esercizio può essere un’idea da inserire in questo periodo forzato di allenamenti individuali e distanziati per allenare il tiro in porta.

Formare due squadre o due fila, a seconda che si voglia impostare o meno l’esercizio sotto forma di competizione. Queste sono posizionate a circa 12 metri dall’area di rigore e a circa 10 metri di distanza l’una dall’altra.
Un pallone ciascuno, eccetto per il primo giocatore bianco che sarà il primo ad andare alla conclusione in porta.

Il primo giocatore rosso tocca il pallone, dando così il segnale a bianco per partire con una corsa in diagonale.

Il giocatore Rosso trasmette la palla in verticale verso una sagoma, posizionata al limite dell’area.
Il giocatore Bianco dovrà arrivare sul pallone prima che questo tocchi la sagoma; rosso dovrà dosare la forza del passaggio valutando la velocità di corsa del compagno (non tutti i compagni si spostano alla medesima velocità; considerare le caratteristiche del compagno).

Il giocatore Bianco, col primo tocco di palla, esegue un taglio di interno piede destro (finta di calciare /finta Milito) per superare internamente la sagoma e col secondo tocco concluderà a rete col sx.

A questo punto toccherà al secondo giocatore bianco eseguire il passaggio per rosso che aveva eseguito il passaggio, ma questa volta rosso dovrà sterzare col sinistro.

Dopo il tiro si recupera il pallone e si torna nella propria fila. Competizione a squadre: +1 punto per ogni gol segnato, -1 punto per ogni passaggio sbagliato. La competizione crea entusiasmo e maggior impegno.

A metà esercizio invertire le posizioni delle due squadre.

 

Foto: https://www.pinterest.it

Share.

About Author

Diego Franzoso

Franzoso Diego, nato a Rovigo il 15/04/1983. Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche dell'Attività Motoria Preventiva e Adattata. Allenatore UEFA B e Istruttore CONI-FIGC. Attualmente allenatore dei Giovanissimi Regionali Élite dell'AC Este

Leave A Reply