Una Seduta Completa per il Colpo di Testa – Progressione Didattica

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Una seduta completa per il Colpo di Testa – Progressione Didattica

Nell’articolo di oggi vediamo un’intera seduta con obiettivo il colpo di testa, utilizzata nel corso di una seduta col campo in pessime condizioni (impraticabile). Pur di non mandare a casa i ragazzi che si erano presentati in ogni caso all’allenamento, ho pensato di ideare alcune proposte che non venissero inficiate dall’impossibilità della palla di rotolare; da qui la scelta sul colpo di testa. La progressione l’ho sviluppata con una squadra Juniores ma può essere adattata anche ad Allievi e Giovanissimi, variando magari il numero di ripetizioni.

Ho iniziato la seduta con alcuni minuti di mobilità e attivazione generale. Oltre a preparare l’organismo alle successive esercitazioni, innalzando la temperatura corporea, l’obiettivo è quello di inserire magari alcuni aspetti coordinativi, di mobilità e/o prevenzione.

  • ESERCIZIO UNO

A coppie con un pallone a 5 metri di distanza o meno. Un compagno passa la palla con le mani e l’altro, mantenendo i piedi fissi a terra e le braccia aperte, colpisce di testa frontalmente. Si lavora soprattutto utilizzando il tronco e il collo. Si eseguono 10 colpi a testa per x 2 serie ciascuno

  • ESERCIZIO DUE

Il compagno che colpisce di testa questa volta stacca a piedi pari sul posto e colpisce in elevazione. Stesso numero di ripetizioni

  • ESERCIZIO TRE

Questa volta chi colpisce di testa si muove in un raggio di un paio di metri. Stacca una volta a destra col piede sinistro e una volta a sinistra col piede destro (col piede interno quindi). Cercare di schiacciare la palla sulle mani del compagno. Sempre 10 ripetizioni a testa x 2 serie

  • ESERCIZIO QUATTRO

Palleggio a coppie solo di testa. Contare quanti scambi si riescono ad effettuare

  • ESERCIZIO CINQUE

Palleggio a terne di testa. Ci si dispone in verticale. Distanza tra (A) e (C) sugli 8 metri circa. Il giocatore (A) passa a (B) che “spizza” per (C) alle sue spalle. Quest’ultimo, sempre di testa, trasmette per (A) e così via. Cambiare (B) a tempo.

Progressione Colpo di testa

  • ESERCIZIO SEI – COMPETIZIONE A SQUADRE PER IL TIRO IN PORTA

Si formano due squadre divise a loro volta in due sottogruppi, uno ai lati della porta, in possesso di palla, e l’altro al limite dell’area. Il giocatore in possesso di palla la trasmette con le mani per il compagno che arrivando in corsa colpisce di testa. Questi i punteggi:

  • 1 punto per il gol di testa senza staccare da terra
  • 2 punti per il gol di testa in elevazione
  • si posizionano due paletti vicinissimi ai pali di porta e si assegna un ulteriore punto bonus se si colpisce il paletto

Si effettuano due competizioni. La prima vede la palla arrivare verticalmente

Progressione Colpo di testa(2)

La seconda vede la palla arrivare diagonalmente.

Progressione Colpo di testa(3)

Si posiziona a terra una linea di cinesini per delimitare il limite oltre cui non è più possibile staccare di testa. Si potrà staccare prima della linea e atterrare oltre ma non sarà possibile staccare oltre o colpire di testa senza stacco oltre la linea.

Al termine di ogni competizione chi ha perso esegue una penitenza prestabilita. La penitenza varia a seconda della categoria. La competizione motiva tutti i giocatori a dar quel qualcosa in più per non uscire sconfitti dalla sfida

Se possibile utilizzate 2 Portieri perché vi dovrà essere un alto numero di ripetizioni

  • ESERCITAZIONE SETTE – PARTITA A TEMA PER IL COLPO DI TESTA

Progressione Colpo di testa(4)

Si predispone un campo grande poco più dell’area di rigore, con porte e portieri.
Si formano due squadre e ai lati dell’area si dispongono 2 giocatori, uno per fascia e uno per squadra.
All’interno si gioca con le mani con l’obiettivo di trasmettere palla ad uno dei 2 laterali (indifferentemente dal colore) che, ricevuta palla, crossa nel mezzo con le mani.

Gol valido solo di testa ma soprattutto la palla non potrà essere intercettata con le mani se si trova sopra l’altezza delle spalle. Si svilupperanno continui duelli aerei tra attacco e difesa.

I portieri dovranno essere abili e attenti a rimettere immediatamente in gioco, riducendo al minimo le pause. Non potranno giocare direttamente per i laterali. Cambiare gli esterni a tempo, 2-3′.

La squadra che perde paga pegno.

VARIANTI

  • Gli esterni, ricevuta palla con le mani la crossano nel mezzo coi piedi
  • Gli esterni, ricevuta palla con le mani, la fanno rotolare a terra e la crossano coi piedi

 

Foto: https://www.calciocasteddu.it

Share.

About Author

Diego Franzoso

Franzoso Diego, nato a Rovigo il 15/04/1983. Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche dell'Attività Motoria Preventiva e Adattata. Allenatore UEFA B e Istruttore CONI-FIGC. Attualmente allenatore dei Giovanissimi Regionali dell'Hellas Verona.

5 commenti

  1. Avatar
    Francesco Bertagna on

    .. Progressione molto bella su un gesto tecnico poco allenato. Proprio questo lunedì abbiamo fatto una riunione tecnica sul colpo di testa e sulla rimessa laterale. Per questo aggiungo che, quando si utilizzano le mani per passare la palla al compagno, possiamo farlo fare come una rimessa laterale, così alleniamo anche questo gesto tecnico ..

Leave A Reply