I Principi del 2 contro 2 in Fase di Non Possesso

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

I Principi Difensivi nel 2 contro 2

Nell’articolo di oggi rivediamo aggiornato un articolo pubblicato per la prima volta su Ideacalcio nel lontano 2013.

In questo articolo vedremo le possibili soluzioni, in Fase di Possesso e Non Possesso, in un possibile 2 contro 2.

Obiettivo di questo articolo è quello di analizzare in particolare le contromosse dei 2 Difensori.

Le situazioni che analizzeremo sono:

  • Neutralizzare il Taglio
  • Neutralizzare il Passante
  • Neutralizzare la sovrapposizione
  • Neutralizzare la Triangolazione
  • Neutralizzare il tiro da fuori area
  • Neutralizzare l’azione individuale

Neutralizzare il Taglio

Taglio alle spalle del difensore che è in pressione sul portatore.

2v2 Neutralizzare il Taglio

Il comportamento del difensore è quello di accompagnarlo in un primo momento..

2v2 Neutralizzare il Taglio(2)

..per poi lasciarlo in un secondo momento.

2v2 Neutralizzare il Taglio(3)

RICAPITOLANDO

Neutralizzare il Passante

Il passante si differenzia dal taglio perché l’avversario non in possesso passa dietro l’avversario in copertura.

2v2 Neutralizzare il Passante

Il difendente in copertura deve stare tra avversario, porta e palla, all’interno del triangolo immaginario.

2v2 Neutralizzare il Passante(2)

In fase difensiva bisogna impedire il passaggio filtrante non facendosi trovare in linea col compagno di reparto.

2v2 Neutralizzare il Passante(3)

Bisognerà trovare la giusta distanza tra copertura al compagno e marcatura sull’uomo, impedendo il passaggio in profondità e consentendo solamente quello sui piedi.

2v2 Neutralizzare il Passante(4)

RICAPITOLANDO

Neutralizzare la Sovrapposizione

Il portatore ha passato la palla al compagno ed è andato in sovrapposizione.

2v2 Neutralizzare la Sovrapposizione

In situazione di palla aperta, cioè che il centrale di destra non arrivi in tempo sulla palla, sarà l’altro centrale (quello di sinistra) a determinare l’evolversi della situazione. Con l’attaccante che è in andato in sovrapposizione si viene a creare un 2 contro 1 a favore dell’attacco che va immediatamente contrastato ricreando il 2 contro 2.

Il centrale di sinistra si porta di scatto sul portatore dicendo “palla” (o un altro termine che sia condivisibile da tutto il pacchetto arretrato), mandando il compagno a seguire l’avversario largo. Ricreando in questo modo il 2 contro 2.

2v2 Neutralizzare la Sovrapposizione(2)

Se invece il centrale di destra riesce ad arrivare in tempo sul portatore rendendo la palla “chiusa”, non si scala più; è l’unico caso in cui il centrale di sinistra può incrociare dietro al compagno seguendo l’avversario andato in sovrapposizione, per evitare improvvise giocate del portatore.
Il principio è quello di ricostruire il 2 contro 2 scalando. A palla aperta si scala, cambiando uomo, a palla chiusa non si cambia uomo.

2v2 Neutralizzare la Sovrapposizione(3)

RICAPITOLANDO

Neutralizzare la Triangolazione

Il portatore gioca una triangolazione col compagno per cercare di superare l’opposizione avversaria.

2v2 Neutralizzare la Triangolazione

Il difensore in pressione sul portatore, dopo che quest’ultimo ha iniziato la giocata, segue il diretto avversario girandosi per l’esterno. Anche se la cosa può sembrare sbagliata, così facendo guadagna quella frazione di secondo che gli permette di arrivare prima sul passaggio di ritorno in quanto se il difensore è posizionato correttamente, indirizzerà col corpo l’attaccante sull’esterno, quindi è già pronto per girarsi esternamente.

2v2 Neutralizzare la Triangolazione(2)

Se invece l’attaccante dopo aver effettuato il passaggio decide di non partire, il difensore “scappa dietro” comunque, facendosi trovare in copertura.

2v2 Neutralizzare la Triangolazione(3)

Il comportamento del difensore inizialmente in copertura è determinante, in quanto deve trovare la giusta distanza dalla palla e dall’avversario a seconda di quando il compagno sia sulla palla. Più è aperta e più copre, più è chiusa e più marca. Le soluzioni sono due.

La prima, se è abbastanza in marcatura e riesce a leggere il passaggio, può intercettarlo (scelta comunque difficile).2v2 Neutralizzare la Triangolazione(4)

La seconda è quella di ritardare un attimo, stando in copertura per poi andare in pressione sul portatore. La scelta peggiore che può fare è quella di uscire in ritardo sul portatore, venendo così tagliato fuori.

RICAPITOLANDO

Neutralizzare il Tiro da fuori

Un concetto molto importante per la difesa è quello di palla coperta e palla scoperta. Per quanto la palla possa essere coperta, i giocatori più abili possono renderla scoperta in un attimo e andare al tiro se la difesa non è aggressiva sul portatore.

2v2 Neutralizzare il Tiro da fuori(2)

Possiamo stimolare l’aggressività dei nostri difensori inserendo alcune varianti nelle partitelle finali, come assegnare 1 punto per ogni conclusione nello specchio e 2 punti in caso di gol.

RICAPITOLANDO

Neutralizzare l’azione individuale

Il portatore punta il difendente mentre il compagno del difensore garantisce copertura. Nella figura che segue si vede come il difensore sia nella posizione corretta perché sta offrendo copertura al compagno in pressione.

La copertura è un principio fondamentale, in quanto permette al difensore in seconda battuta di contrastare l’attaccante nel caso il compagno venga superato.

2v2 Principio della copertura

RICAPITOLANDO

 

Neutralizzare il corto-lungo

Quando i due attaccanti decidono di muoversi con un corto-lungo, un difensore segue l’attaccante che si muove sul corto mentre il secondo decide se marcare o garantire copertura al compagno (dipende da quanta profondità c’è alle spalle).

In sostanza diventano due marcature individuali.

RICAPITOLANDO

CONCLUSIONE

Assume infine notevole importanza, nell’osservazione dei comportamenti di una coppia di difensori, l’atteggiamento del singolo nella coppia.

Credit Immagine: https://www.calciomercato.com/

Share.

About Author

Diego Franzoso

Franzoso Diego, nato a Rovigo il 15/04/1983. Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche dell'Attività Motoria Preventiva e Adattata. Allenatore UEFA B e Istruttore CONI-FIGC. Attualmente allenatore dei Giovanissimi Regionali dell'Hellas Verona.

Leave A Reply