Un Mondo di Giochi: Football americano tarocco

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Un Mondo di Giochi: Football americano tarocco

L’obiettivo di questa rubrica vuole essere quello di proporre diversi giochi (attività ludiche, che dir si voglia) rivolti in particolare al mondo della scuola (sia essa dell’infanzia o media, primaria e secondaria) ma anche a tutte quelle discipline che sono alla ricerca di un momento ludico per rafforzare le relazioni socio-affettive.

Gioco rivolto per lo più alla scuola secondaria e che potrebbe rivelarsi eccessivamente strutturato per quella primaria (da provare in quarta e quinta elementare). Fascia d’età indicativamente dai 10 anni agli adulti.

Si formano due squadre e si assegnano loro ruoli differenti. La squadra gialla inizia in attacco mentre quella nera in difesa. I giocatori si posizionano sui vertici del campo. La squadra degli attaccanti è in possesso di un paio di palloni.

Al via dell’insegnante entrano in campo quattro giocatori: due attaccanti e due difensori. I primi entrano con un pallone in mano e avranno l’obiettivo di portarlo all’interno della zona di meta avversaria (oltre la linea rossa.). La palla può essere passata ma non direttamente all’interno della meta (non è possibile ricevere il passaggio già all’interno della zona di meta).

La palla può anche cadere a terra.

L’obiettivo dei neri è quello di toccare il portatore di palla o di intercettare la palla.

L’azione termina quando la palla esce dal campo, viene toccata la palla (dai difensori) o il giocatore con la palla in mano, o in caso di punto degli attaccanti.

Si invertono i ruoli delle squadre dopo un numero prestabilito di azioni (ad esempio 10) o a tempo. Vince la squadra che realizza più punti.

VARIANTE

  • Qualora i neri riescano ad intercettare il passaggio al volo potranno provare a portare a loro volta la palla nella meta avversaria.

 

Oltre all’aspetto ludico, le finalità possono essere:

  • Utilizzo cambi di direzione, finte di corpo, accelerazioni e decelerazioni per ingannare il proprio avversario.
  • Osservare la strategia adottata in fase di attacco: il compagno senza la palla è in grado di smarcarsi? Percepisce la presenza dell’avversario vicino? Gli attaccanti riescono a cooperare, con e senza palla, per raggiungere l’obiettivo?
  • Osservare la strategia adottata in fase di difesa: si agisce uomo contro uomo o ci si concentra sul portatore? Si difende in avanti o vicini alla propria meta?

 

Foto: https://www.blitzmagazine.it

 

Share.

About Author

Diego Franzoso

Franzoso Diego, nato a Rovigo il 15/04/1983. Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche dell'Attività Motoria Preventiva e Adattata. Allenatore UEFA B e Istruttore CONI-FIGC. Attualmente allenatore dei Giovanissimi Regionali Élite dell'AC Este

Leave A Reply