Un Mondo di Giochi: Zombie 2.0

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Un Mondo di Giochi: Zombie 2.0

L’obiettivo di questa rubrica vuole essere quello di proporre diversi giochi (attività ludiche, che dir si voglia) rivolti in particolare al mondo della scuola (sia essa dell’infanzia o media, primaria e secondaria) ma anche a tutte quelle discipline che sono alla ricerca di un momento ludico per rafforzare le relazioni socio-affettive.

Gioco rivolto alla scuola primaria (quarte e quinte) e a quella secondaria di primo grado. Indicativamente dai 10 ai 14 anni). Il gioco è una variante piuttosto articolata (tanto da diventare un altro gioco vero e proprio) del gioco “Gli zombie“.

Formiamo due squadre e assegniamo loro ruoli differenti.

Campo di gioco indicativamente 18×9 ma dipende dal numero di giocatori a disposizione. All’interno del campo collochiamo in ordine sparso un gran numero di cerchi.

La squadra rossa inizia in attacco e si dispone su una linea di fondo campo. I verdi giocano inizialmente in difesa e nel ruolo degli zombie, collocandosi all’interno dei cerchi.

La squadra rossa a sua volta si divide in due o massimo tre sotto-gruppi e in possesso di una sola pallina (per sottogruppo). Con due squadre da 8 elementi, i rossi si dividono in due gruppi da 4, con una sola pallina.

Nei secondi precedenti ad ogni manche, i rossi si organizzano/confabulano per decidere chi tra loro terrà la pallina ben nascosta.

Al via dell’insegnante, la squadra rossa avrà l’obiettivo di far raggiungere la linea opposta al giocatore con la pallina in mano. Questa non potrà per nessun motivo essere passata ad un altro giocatore (chi inizia con la pallina la tiene fino al termine della manche).

La squadra degli zombie, potendo spostarsi sul campo solamente di cerchio in cerchio, avrà l’obiettivo di toccare con le mani gli avversari che tentano di attraversare il campo. Chi viene toccato dagli zombie viene momentaneamente eliminato dal gioco (fino al termine della manche).

Osservazione: gli zombie possono spostarsi solamente saltando di cerchio in cerchio (non possono spostare i cerchi e non possono mettere i piedi al di fuori). I cerchi sono inizialmente disposti in modo tale che la distanza da un cerchio e l’altro sia più o meno raggiungibile, ma che al tempo stesso permetta alla squadra avversaria di passare.

La squadra rossa ottiene 1 punto qualora il giocatore con la pallina riesca a raggiungere la linea opposta.

A questo punto parte il secondo sotto-gruppo mentre il primo si ri-organizza nuovamente.

VARIANTI

  • I giocatori partono tutti con una pallina ma (nel caso partissero in quattro) tre di loro ne avranno una gialla, mentre il quarto quella rossa. I rossi ottengono un punto qualora quella rossa arrivi a destinazione (le altre palline sono solo un inganno).
  • La squadra rossa parte tutta assieme, con due giocatori con la pallina in mano.

Oltre all’aspetto ludico, le finalità possono essere:

  • Schemi motori di base: saltare, correre.
  • Osservare la strategia adottata dalla squadra degli attaccanti: riescono a collaborare e ad auto-organizzarsi per un fine comune?
  • Osservare la strategia adottata dagli zombie: ognuno si muove per i fatti propri o si adotta una strategia comune?

 

 

Foto: https://www.agi.it

Share.

About Author

Diego Franzoso

Franzoso Diego, nato a Rovigo il 15/04/1983. Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche dell'Attività Motoria Preventiva e Adattata. Allenatore UEFA B e Istruttore CONI-FIGC. Attualmente allenatore dei Giovanissimi Regionali Élite dell'AC Este

Leave A Reply