Allenamenti distanziati e individuali u11 – seduta allenamento N4

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Allenamenti distanziati e individuali u11 – seduta allenamento N4

Nell’articolo di oggi vediamo (quarto appuntamento) l’intera seduta che ho svolto sul campo in questo forzato periodo di “allenamenti individuali/distanziati”. Si tratta della seduta di giovedì 5 novembre con la categoria u11 (Pulcini al secondo anno).

Nell’ultima parte dell’articolo troverete anche il video dove vengono presentate e osservate le esercitazioni svolte sul campo.

Primo e Secondo Esercizio

Giocatori divisi su due stazioni. Obiettivo: ricezione al volo e di controbalzo. Sotto-obiettivi: coordinazione generale e rimessa laterale.

Stazione di destra:

Il giocatore (a) effettua due appoggi avanti-indietro sulle due aste a terra prima di raggiungere velocemente il quadrato; qui riceverà il passaggio a parabola con le mani da (b) per il controllo di controbalzo.

Richieste: interno, suola ed esterno piede.

Stazione di sinistra:

Il giocatore (a) effettua due appoggi dentro-fuori dx-dentro-fuori sx sugli over prima di eseguire 4 ripetizioni di ball mastery sulla palla ferma (nel video non sarà presente quest’ultima parte). A questo punto entra nel quadrato dove riceve una rimessa laterale forte e tesa dal compagno per il controllo al volo.

Richieste: interno al volo, petto e coscia

Terzo Esercizio

Gioco a squadre. Obiettivo: dominio aereo. Sotto-obiettivi: afferrare, lettura delle traiettorie.

Il giocatore (a) esegue un palleggio in traslocazione, superando il nastro con la palla che passa sopra. A questo punto dovrà segnare nella porticina dopo aver fatto rimbalzare a terra la palla una volta. Se la palla cade precedentemente, l’esercizio termina.

VARIANTI

  • il gol dovrà essere realizzato al volo (senza il rimbalzo)
  • si posiziona un giocatore b) dietro la porticina – questo verrà cambiato dopo ogni ripetizione – il giocatore a), una volta superato il nastro, invia palla a (b) che la riceve con le mani. Quest’ultimo la ripassa con le mani ad (a) che dovrà segnare di testa.
  • come precedente ma questa volta a) invia palla a (b) prima di superare il nastro
Quarto Esercizio

Competizione a squadre. Obiettivo: conclusione in porta. Sotto-obiettivi: cross, lettura delle traiettorie

Il giocatore (b) effettua un passaggio a parabola all’interno del quadrato più lontano, col compagno (a) che si porta al suo interno per concludere a rete nella porta avversaria. Due tocchi a disposizione per segnare (1 punto).

Se il gol avviene al volo 3 punti. Se il gol avviene con controllo e tiro al volo 5 punti

Quinto Esercizio

Competizione a squadre. Obiettivo: conclusione in porta. Sotto-obiettivi: (constraints-led approach), aumentare le affordances dell’ambiente (il nastro in questo caso sopra o sotto il quale calciare è un riferimento in più per il giocatore) per favorire l’emergere di un determinato gesto (cit. dell’amico Emanuele Tedoldi).

Il primo giocatore in fila conduce palla in diagonale e, una volta superato il paletto, calcia nella porta avversaria. La porta viene zonata a metà altezza da un nastro.

Il primo gol vale solamente rasoterra. La prima squadra che segna sposta l’obiettivo per entrambe le squadre sopra il nastro e così via.

Invertire la posizione di partenza delle squadre.

 

Foto: https://www.calcioj.com

Share.

About Author

Diego Franzoso

Franzoso Diego, nato a Rovigo il 15/04/1983. Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche dell'Attività Motoria Preventiva e Adattata. Allenatore UEFA B e Istruttore CONI-FIGC. Attualmente allenatore dei Giovanissimi Regionali dell'Hellas Verona.

Leave A Reply