“Performance Lab”: Manuel Locatelli, di Alessandro Poncini

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

“Performance Lab”: Manuel Locatelli

In questa rubrica andremo ad analizzare nel dettaglio le prestazioni medie di diversi calciatori. Attraverso l’analisi di gioco andremo a leggere i dati statistici dei calciatori e daremo una giustificazione alle loro prestazioni. Evidenzieremo inoltre punti di forza e punti deboli, mettendoli in relazione alla fase di possesso e non possesso.

Manuel Locatelli (8 gennaio 1998) è un centrocampista del Sassuolo e della nazionale italiana.

E’ dotato di un’ottima tecnica, a cui abbina buona capacità di interdizione e di posizionamento. Le sue qualità migliori si notano quando gioca come regista davanti alla difesa, grazie alle sue grandi capacità di impostazione di gioco e di consentire alla squadra di svilupparlo nel migliore dei modi.

Mister Roberto De Zerbi richiede alla sua squadra di dominare il gioco, partendo da una costruzione dal basso e mantenendo la palla a terra. Il mantenimento del possesso e i movimenti senza palla aiutano la squadra a creare spazi, utili per gli inserimenti senza palla.

FASE DI POSSESSO

In fase di possesso il Sassuolo ricerca una costruzione dal basso con palla a terra. I difensori centrali ricevono palla dal portiere mentre i terzini si alzano sulla linea dei centrocampisti. In questo momento Locatelli scende per ricevere palla dai difensori e sviluppare il gioco, cercando spesso una giocata in verticale, per saltare velocemente le linee di pressione avversaria. Una delle migliori qualità di Locatelli è proprio questa, la ricerca della verticalizzazione in favore degli elementi più avanzati.

I NUMERI DI LOCATELLI IN FASE DI POSSESSO

Miglior giocatore in serie A in questa stagione per passaggi totali.

Miglior giocatore in serie A in questa stagione per passaggi riusciti.

Corre una media 11,098 km a partita (dati aggiornati alla settima giornata di campionato).

FASE DI NON POSSESSO

La squadra di De Zerbi in fase di non possesso si dispone con un 1.4.1.4.1, con Locatelli che si posiziona nello spazio tra la linea di centrocampo e la linea di difesa. Qui possiamo notare anche il punto debole di Locatelli, i duelli aerei, avendone vinti solo 5 (il 38%), a differenza del primo in classifica che è Thorsby con 33 duelli aerei vinti (il 62%). Risulta invece molto abile e decisivo nel recuperare palloni e nei contrasti.

I NUMERI DI LOCATELLI NELLA FASE DI NON POSSESSO (dati relativi a questa stagione di serie A)

Per palloni recuperati è il quinto miglior centrocampista in A.

Per tackle vinti è il secondo miglior centrocampista in A.

Per palloni intercettati è il quarto miglior centrocampista in A.

(dati aggiornati alla settima giornata di campionato)

I dati statistici nel calcio vanno sicuramente interpretati e non letti come una legge universale. Bisogna analizzare la posizione del giocatore, i principi di gioco della squadra e le sue prestazioni partita per partita. In questo caso possiamo però affermare che gli ottimi dati fatti registrare da Locatelli rispecchiano anche le sue ottime prestazioni.

 

Foto: https://www.staseraintv.mobi

Share.

About Author

Alessandro Poncini

Alessandro Poncini, nato a Asti (AT) il 09/10/1995. Laurea magistrale in Scienze e Tecniche dell’Attività Motoria Preventiva e Adattata. Allenatore di attività di base e istruttore di educazione motoria.

Leave A Reply