Possesso di Progressione: Creare Superiorità Numerica in Zona Palla, Utilizzo dei Centrocampisti

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Possesso di Progressione: Creare Superiorità Numerica, Utilizzo dei Centrocampisti

Nell’articolo di oggi vediamo un’esercitazione che ho utilizzato col mio gruppo di Giovanissimi (seduta di venerdì 30 Ottobre 2015) e rivolta a tutte le categorie dell’attività agonistica, Adulti compresi.

Si tratta di un Possesso di Progressione i cui Principi ricercati riguardano:

  • gestione del possesso allo scopo di muovere palla dalla difesa all’attacco e viceversa;
  • creare superiorità numerica in zona palla grazie al movimento degli esterni di difesa e d’attacco;
  • utilizzo dei centrocampisti per trasferire la sfera da una zona all’altra;

L’esercitazione può essere svolta inserendo i Portieri o meno, a seconda se li abbiamo a disposizione. Personalmente, in questo genere di esercitazioni preferisco sempre inserirli.

Il campo di gioco viene diviso orizzontalmente in tre settori, con quello centrale decisamente più piccolo (circa 8 metri). Le dimensioni delle due zone esterne dipendono invece dalle capacità tecnico-tattiche del proprio gruppo, dalle condizioni del terreno di gioco e dalla categoria principalmente.

Giocatori necessari: 17 (quelli che avevo a disposizione), ma è possibile ridurre o aumentare il numero di partecipanti.

Nelle due zone esterne situazione di 3 difensori più un Portiere contro da 3 attaccanti. Nella zona centrale posizioniamo un centrocampista per squadra e 1 jolly.

Possesso Posizionale Creare superiorità Muovere palla da una zona all'altra

L’obiettivo per entrambe le squadre è quello di muovere la sfera, il più velocemente possibile, tra le due zone esterne. Dopo al massimo 5 passaggi la palla dovrà infatti essere indirizzata verso il settore opposto, passando obbligatoriamente per la zona centrale; utilizzo del proprio centrocampista o del jolly.

Nelle zone esterne la superiorità numerica è garantita dai due Portieri che fungono da Jolly e potrà essere ulteriormente sviluppata in due modi:

  • nella metà campo difensiva può scendere un esterno d’attacco;
  • nella metà campo offensiva può salire un esterno di difesa;

Una variante può essere quella che nella metà campo difensiva si abbassi il centrocampista e nella zona centrale si abbassi uno dei due esterni d’attacco.

L’esercitazione è abbastanza semplice nella sua struttura ma saranno i dettagli a far la differenza.

Punti Chiave

  • corretta postura in fase di ricezione da parte dei centrocampisti
  • rimanere sempre d’aiuto al compagno
  • comunicazione
  • occupare in maniera efficace il campo di gioco
  • sfruttare tutta l’ampiezza del campo di gioco in fase di possesso
  • in fase di non possesso far densità nel mezzo
  • riconoscere lo spazio in ampiezza o al centro

 

Credit Immagine: http://www.zimbio.com

Share.

About Author

Diego Franzoso

Franzoso Diego, nato a Rovigo il 15/04/1983. Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche dell'Attività Motoria Preventiva e Adattata. Allenatore UEFA B e Istruttore CONI-FIGC. Attualmente allenatore dei Giovanissimi Regionali dell'Hellas Verona.

Leave A Reply