Possesso di Progressione 2c2+2J: muoversi tra le linee, mobilità e smarcamento in appoggio

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Possesso di Progressione 2c2+2J: muoversi tra le linee, mobilità e smarcamento in appoggio

Nell’articolo di oggi vediamo aggiornata un’esercitazione che ho utilizzato con una squadra di Giovanissimi e che può essere utilizzata con tutte le categorie dell’attività agonistica, prime squadre comprese, ma non solo. A mio avviso infatti, semplificando alcune richieste, potrebbe essere utilizzata già a partire dall’attività di base, con le categorie Pulcini (di buon livello e se inserita all’interno di una programmazione inerenti a questi obiettivi) ed Esordienti.

Si tratta di un Possesso di Progressione che nel mio caso voleva allenare principalmente principi, sotto-principi e sotto-sotto-principi (comportamenti individuali) di gioco:

  • ricerca del gioco (con e senza palla) tra le linee, alle spalle del difendente
  • ricerca di mobilità, attraverso interscambi di posizione che puntino a non dare punti di riferimento alla squadra che difende

Attraverso il gioco emergono ulteriori obiettivi, come ad esempio:

  • smarcamento in appoggio in particolare
  • utilizzo dei contromovimenti per liberarsi dalla marcatura
  • gioco e sostengo
  • utilizzo del terzo uomo 

Prima di presentarvi la proposta, ne vorrei sottolineare l’efficacia. Nel pensarla e idearla, non avevo probabilmente neppure io intuito le potenzialità che poteva avere.

Giocatori coinvolti 6 per campo, divisi in tre coppie.

Campo di gioco 9×20 (in realtà sono passi, quindi a metri saranno sicuramente meno). Al centro del campo, diviso in due metà, viene predisposto un quadrato con 4 sagome (si possono utilizzare anche 4 paletti).

Situazione di 2c2+2J (Rossi). Cambio (J) a tempo. Io li ho cambiati ogni 3′ (una serie sono 9′, ruotando le tre squadre nel ruolo di J) e ho proposto 2 serie.

Situazione di 1c1+J su ognuna delle due metà campo.

L’obiettivo per entrambe le squadre è quello di muovere palla da un J all’altro passando per il quadrato centrale – trovando un passaggio nel quadrato – per ottenere un punto.

Nel quadrato:

  • può alzarsi l’attaccante in zona palla;
  • può scendere l’attaccante nella metà campo opposta alla palla;
  • può scendere il J nell’altra metà campo.

La squadra che difende non può entrare nel quadrato.

Possibilità di interscambio tra gli attaccanti e tra gli attaccanti e i Jolly.

Chi riveste il ruolo di J in quel momento, può muoversi su tutti e tre i lati della propria metà campo.

 

Credit Immagine: https://i.ytimg.com/vi/vC2tLCTq-jw/maxresdefault.jpg

Share.

About Author

Diego Franzoso

Franzoso Diego, nato a Rovigo il 15/04/1983. Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche dell'Attività Motoria Preventiva e Adattata. Allenatore UEFA B e Istruttore CONI-FIGC. Attualmente allenatore dei Giovanissimi Regionali Élite dell'AC Este

Leave A Reply