Premium
Migliorare la struttura emotivo-volitiva

Tecnica Applicata: Tiro in porta con struttura Emotivo-Volitiva

29 Gennaio 2019

Tecnica Applicata: Tiro in porta con struttura Emotivo-Volitiva

Nell’articolo di oggi vediamo un’esercitazione che ho utilizzato col mio gruppo di Giovanissimi e rivolta a tutte le categorie, a partire da quella Esordienti fino agli adulti.

Si tratta di una proposta per allenare il Tiro in Porta ma il cui focus non è tanto sulla dimensione tecnica, bensì su quella emotivo-volitiva. Per saperne di più a riguardo vi rimando ad un precedente articolo che potete vedere a questo Link.

Formiamo innanzitutto due squadre. Queste potranno essere formate in autonomia dai giocatori o dal mister, predisponendo di fatto quelle che saranno le squadre che si sfideranno nella Partita finale.

L’esercizio prevede una competizione tra le due squadre. Chi perde paga pegno o parte in svantaggio di “X” gol nella partita finale.

Le due squadre (Gialla e Blu) si dispongono come da figura, con obiettivi diversificati tra esse. A metà proposta invertiamo la posizione delle due squadre.

Due Portieri si posizionano a difesa di due porte regolamentari.

Squadra GIALLA:

Il giocatore (2) si muove sul corto di un paio di metri per poi ricevere il passaggio nello spazio dal compagno (1), tagliando di fatto alle spalle della sagoma; (2) andrà alla conclusione di prima intenzione senza oltrepassare la linea dei coni Blu.

Se (2) non segna esegue uno sprint di 5 metri per poi eseguire l’esercizio di rapidità col preparatore.

Squadra BLU:

Il giocatore (2) si muove sul corto e riceve il passaggio dal compagno (1); controllo orientato a destra o a sinistra dei paletti e tiro in porta (2 tocchi a disposizione).

Se (2) non segna, (1) parte in sprint e supera l’ostacolino con un saltello per colpire di testa la palla passata dall’allenatore, mentre (2) esegue uno sprint verso il cono blu.

NOTE:

I giocatori (1) e (2) si invertono di ruolo dopo ogni tiro.

VARIANTI:

  • Viene posizionato un nastro tra i due pali della porta, ad altezza bacino. Il gol è valido solamente sotto il nastro.
  • Vengono posizionati due coni in prossimità dei pali della porta. Se il tiro abbatte il cono, 3 punti.

FOCUS:

“Devo segnare, ogni conclusione è importante per far vincere la mia squadra”

Nell’esercizio della squadra Blu subentra anche la struttura socio-affettiva: “Se non segno corre anche il mio compagno“.

I feedback che abbiamo dato (come staff) sono stati esclusivamente di natura emotiva. Il tiro in porta, dimensione tecnica, è stato un obiettivo secondario. Per far emergere come primaria la dimensione emotivo-volitiva è importante che l’allenatore “stia addosso” al giocatore, spronandolo a segnare a tutti i costi

 

Credit Immagine: http://www.sassuolocalcionews.it/