“L’Angolo del Preparatore”: Possesso con Dimensione Fisica, di Mattia Tessarin”

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

“L’Angolo del Preparatore”: Possesso con Dimensione Fisica, di Mattia Tessarin”

Oggi voglio proporre un’esercitazione con l’obiettivo principale di allenare i giocatori dal punto di vista fisico, tecnico, tattico e cognitivo. Essa può essere svolta  anche dagli adulti ma la consiglio soprattutto per il settore giovanile, come Giovanissimi e Allievi.

Dimensioni campo di gioco: 35×25 m

Numero giocatori coinvolti: 16

Tempo di lavoro/Recupero: 5’ minuti/ 1’30” minuti

Ripetizioni: 3-4

Descrizione dell’esercitazione:

All’interno del campo di gioco collochiamo due squadre da 4 elementi ciascuna. In figura sono stati predisposti due campi di gioco.

I giocatori sono chiamati a svolgere un possesso palla con l’obiettivo di mantenere il controllo della sfera. Il giocatore che perde il possesso della palla deve obbligatoriamente uscire dal campo e rientrare in gioco il più velocemente possibile dopo aver girato attorno ad un cono.

Durante tale situazione, all’interno del campo si passa da un 4 contro 4 ad un 4 contro 3. La squadra in superiorità avrà il compito di eseguire, con un massimo di 3 tocchi ciascuno, 8 passaggi per guadagnare un punto.

I giocatori in inferiorità, al contrario, non avranno tocchi limitati e dovranno effettuare solamente 3 passaggi per ottenere un punto.

Durante la situazione di 4 contro 3 non vige la regola che il giocatore che perde il possesso deve uscire e girare attorno al cono.

Si svolgeranno dalle 3 alle 4 ripetizioni da 5 minuti con 1’30” di recupero. Si richiede incitamento continuo da parte del Prof e del Mister che avranno a disposizione diversi palloni che potranno essere rimessi in campo in modo rapido senza tempi morti.

Varianti:

  • Chi perde palla esce dal campo per un lavoro specifico sulla forza
  • Chi perde palla esce dal campo ed effettua un 1-2 con tiro in porta
  • Chi perde palla esce dal campo ed affronta un 1 contro Portiere
  • Chi perde palla esce dal campo e percorre nel minor tempo tutto il perimetro dei due campi di gioco per poi rientrare nel proprio campo dallo stesso punto di uscita
  • Ridurre il numero di passaggi per ottenere un punto nel caso in cui i vostri atleti non riescano a raggiungere l’obiettivo

Questa è un’esercitazione che può garantire un allenamento sotto tutti i punti di vista con tantissime varianti di sviluppo.

Credit Immagine: https://en.as.com/en/2016/07/29/football/1469795017_549012.html

Share.

About Author

Mattia Tessarin

Tessarin Mattia, nato a Rovigo 24/10/1989. Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche dell’attività Motoria Preventiva e Adattata. Master in Teoria e Tecniche della Preparazione Atletica nel Calcio presso l’Università di Pisa. Preparatore atletico Professionista. Allenatore di Base UEFA B.

Leave A Reply