“L’Angolo del Preparatore”: 2 contro 2 con Cambi di Direzione Integrati, di Mattia Tessarin

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

“L’Angolo del Preparatore”: 2 contro 2 con Cambi di Direzione Integrati

Nell’articolo di oggi voglio proporvi un’esercitazione da inserire nella seduta del mercoledì; seduta che viene spesso dedicata allo sviluppo della forza specifica con cambi di direzione, inserendo successivamente un possesso palla e/o small sided games svolti ad altissima intensità.

L’esercitazione può essere rivolta alle categorie dell’attività agonistica e più nello specifico a quelle Allievi, Juniores e Adulti. Possiamo gestire e modificare non tanto il rettangolo di gioco o i cambi di direzione ma il tempo di gioco effettivo.

Dividiamo la squadra su più campi di gioco per non creare file di attesa superiori ai tempi di recupero prefissati.

Giocatori per campo di gioco: 4

All’interno del campo di gioco giochiamo 2 contro 2. Possiamo variare il tipo di gioco sviluppato nel rettangolo tratteggiato, inserendo specifici temi tattici. Consiglio inizialmente di giocare con palla a meta, gol su di una portina o il classico possesso palla a tocchi.

Questa esercitazione con il passare del tempo può essere sviluppata aggiungendo diverse varianti, come ad esempio Appoggi in ampiezza o verticali, Jolly all’interno del rettangolo, ecc.

Le dimensioni del campo di gioco sono indicativamente 25×16 fino ad un massimo di 22×18; consiglio di sviluppare un minimo di 3 ad un massimo di 6 partite a testa con tempi di lavoro totali che oscillano dai 60” ai 120” secondi.

L’esercitazione inizia con un lavoro di forza specifica con dei cambi di direzione alla massima intensità arrivando sul perimetro del rettangolo.

Si attende dai 6” ai 10” secondi e si parte con il gioco di 2 contro 2 fino al termine dei 120” secondi di riferimento.

 

Credit Immagine:  https://weaintgotnohistory.sbnation.com

Share.

About Author

Mattia Tessarin

Laureato in Scienze Motorie presso l’Università di Ferrara • Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche dell’attività Motoria Preventiva e Adattata presso l’Università di Ferrara • Master in Teoria e Tecniche della Preparazione Atletica nel Calcio presso l’Università di Pisa • Abilitato FIGC Preparatore Atletico Settore Giovanile • Abilitato FIGC Allenatore di Base UEFA B • Tecnico qualificato “Istruttore di scuola calcio” CONI-FIGC • Docente di Educazione Fisica (supplenza)

Leave A Reply