“L’Angolo del Preparatore”: Alleniamo la Resistenza, di Mattia Tessarin

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

“L’Angolo del Preparatore”: Alleniamo la Resistenza

Oggi vorrei proporvi un allenamento diverso da tutti gli articoli precedenti. La proposta di oggi è rivolta alle categorie Giovanissimi, Allievi e Juniores, adattando distanza, serie e ripetizioni.

Come ho detto, si tratta di un allenamento molto diverso da quelli pubblicati nei precedenti elaborati. Per allenare la resistenza, come tutti sappiamo, si possono utilizzare metodi tradizionali a secco, come ad esempio le classiche ripetute, fartlek, CCVV, intermittenti.

Nell’articolo di oggi vediamo un allenamento per il miglioramento della resistenza utilizzando il mezzo delle ripetute con fasi di recupero attivo svolgendo esercizi di tecnica analitica. Consiglio di proporre questo lavoro nella fase di preparazione estiva ma può anche essere riproposto durante la sosta invernale; durante la fase agonistica invece, preferisco lavorare molto sull’intensità piuttosto che sul volume.

Dividiamo la squadra in 3 gruppi di pari numero, andando a posizionarne 2 sul rettangolo rosso mentre il terzo vicino al cono giallo (in basso a sinistra in figura).

Questo allenamento si concentra maggiormente su uno sviluppo aerobico senza utilizzo della palla. I giocatori che si trovano sul cono giallo (gruppo verde) dovranno correre con un’intensità dell’85-90% sul lato lungo + lato corto + lato lungo. Una volta svolta la corsa prenderà il posto di un gruppo che si trova attorno al rettangolo rosso e svolgerà esercizi di tecnica a coppie come fase di recupero attivo.

Le dimensioni del circuito le possiamo variare in base alla categoria, da un minimo di 200 metri ad un massimo di 300 metri. Possiamo ripetere il lavoro per almeno 4–5 volte.

Possiamo inserire diverse varianti sia sulla corsa che sul lavoro tecnico:

Tecnica:

  • Guida della palla con scambio al colore opposto
  • Tecnica coordinativa con utilizzo di cerchi, paletti, ecc
  • Tecnica applicata a coppie

Corsa:

  • Corsa in linea su varie distanze
  • Corsa con variazione di velocità, 20 lento – 20 veloce
  • Corsa con cambi di direzione
  • Corsa “cross” (tratto lungo slalom, tratto corto navetta sui 15 metri 15+15+15, tratto lungo corsa in allungo)

Credit Immagine: https://www.ilmessaggero.it/sport/calcio/lazio_ultimo_allenamento_ad_auronzo_murgia_leiva_di_gennaro_grandi_acquisti-2577059.html

Share.

About Author

Mattia Tessarin

Laureato in Scienze Motorie presso l’Università di Ferrara • Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche dell’attività Motoria Preventiva e Adattata presso l’Università di Ferrara • Master in Teoria e Tecniche della Preparazione Atletica nel Calcio presso l’Università di Pisa • Abilitato FIGC Preparatore Atletico Settore Giovanile • Abilitato FIGC Allenatore di Base UEFA B • Tecnico qualificato “Istruttore di scuola calcio” CONI-FIGC • Docente di Educazione Fisica (supplenza)

Leave A Reply