Rondo 4c2: “Mantenimento, Preparazione e Attacco dello Spazio”

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Rondo 4c2: “Mantenimento, Preparazione e Attacco dello Spazio”

Nell’articolo di oggi presento un’esercitazione che ho utilizzato con un gruppo di Giovanissimi e che, con gli opportuni accorgimenti, può essere indirizzata a tutte le categorie, dai Pulcini agli Adulti.

Si tratta di un Rondo “mascherato”, ovvero, un Rondo finalizzato alla conquista dello spazio mediante un inserimento. Proposto nella fase di attivazione, gli obiettivi erano:

  1. miglioramento della tecnica applicata, in particolare passaggio, controllo orientato e smarcamento
  2. in FDNP stare vicini e far densità vicino alla palla
  3. in FDP attirare l’avversario in una zona di campo per poi giocare sul lato debole
  4. in FDP mantenere il possesso con lo scopo di attaccare “l’ultima linea”

Giocatori coinvolti: 6. E’ possibile svolgerlo anche con 7, creando un 5c2 e avvantaggiando ulteriormente l’obiettivo in FDP.

Campo di gioco: un rettangolo diviso verticalmente in due metà. Vengono poi delimitate due aree di meta. Come si vede nella figura che segue, vengono formati due triangoli, con lo spazio che si allarga avvicinandosi verso la punta. Lo scopo è quello di stimolare un inserimento con corsa convergente (verso il centro).

Giocatori: 6

Formiamo 3 coppie (3 squadre da 2 elementi ciascuna). Situazione di 4c2 in cui gli attaccanti dovranno realizzare almeno 5 passaggi prima di conquistare una delle due zone di meta con un inserimento.

In FDP: creare superiorità numerica su una metà campo per poi spostare palla sull’altra metà (ricerca 3° uomo: l’uomo libero).

Indicazioni per conquistare la zona di meta: *dai e vai; *sovrapposizione; *gioco a muro e palla al terzo; *triangolazione.

In FDNP: i due difensori dovranno rimanere sempre nella stessa metà campo

In Fase di Transizione Positiva: i difensori, una volta recuperata palla, la devono giocare alla terza squadra per diventare la nuova squadra in possesso.

Qualora vi fosse troppa confusione con questa modalità operativa, cambiamo la coppia di difensori a tempo o dopo un numero prestabilito di intercetti (3).

Osservazione

Le difficoltà maggiori che ho potuto riscontrare sono legate alla lettura della palla aperta e alle successive modalità d’inserimento. I giocatori hanno denotato difficoltà nel riconoscere la possibilità, da parte del possessore, di verticalizzare e allo stesso tempo, una volta corretto questo aspetto, non riuscivano ad attaccare lo spazio.

Il semplice inserimento in un primo momento risultava effettuato con una velocità di corsa troppa lenta. Ci siamo quindi soffermati sulla necessità di attaccare lo spazio con una velocità di corsa che risulti di difficile lettura per il difendente. In un successivo momento abbiamo stimolato alcuni possibili sviluppi, permettendo l’entrata a meta con due modalità per volta (ad esempio: solo con dai e vai e sovrapposizione; oppure solo dai e vai e gioco a muro).

 

Credit Immagine: https://d.rgcdn.net/16929c3ce893eb11f505cc9774f506dd/redgol-assets.s3.amazonaws.com/rg-assets_f1917d021a1bee3769f5ce94ee89a454alves1/670x/redgol-assets.s3.amazonaws.jpg

Share.

About Author

Diego Franzoso

Franzoso Diego, nato a Rovigo il 15/04/1983. Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche dell'Attività Motoria Preventiva e Adattata. Allenatore UEFA B e Istruttore CONI-FIGC. Attualmente allenatore dei Giovanissimi Regionali dell'Hellas Verona.

Leave A Reply